Juventus-Atalanta, Allegri: “Dybala non lo discuto ma deve crescere”

0
175
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Getty Images)

SERIE A JUVENTUS-ATALANTA / TORINO – Ecco le dichiarazioni rilasciate da Max Allegri ai microfoni di Mediaset premium al termine del match: “I ragazzi hanno fatto una bella partita, è la terza volta che non subiamo gol, questo è un dato importante, abbiamo giocato a tratti un buon calcio, abbiamo avuto molte occasioni per far gol. direi che sono abbastanza soddisfatto, anche se negli ultimi 20 minuti sul 2-0, con loro rimasi in 10 bisognava perdere meno palloni per riservare più energie. Il rigorista? Oggi erano Dybala, Pogba e Marchisio. Il fatto si sbagliarlo non significa niente, perchè solo chi non li tira li sbaglia. Lui sta crescendo, ma deve fare ancora meglio perchè deve perdere meno palloni banali a metà campo. gestione di Dybala? Come ho detto ieri in conferenza, mi si può dire tutto, che sbaglio formazione, che non faccio gli schemi, che non sono un buon allenatore, ma visto il mio storico, partendo anche dal Cagliari fino ad arrivare alla Juventus, non mi si può rimproverare nulla sulla crescita dei giovani. Dybala? Mi è piaciuta la sua prestazione, come quella di Pereyra finchè è stato in campo. Lui è molto bravo a giocare tra le linee, ricordiamoci che quando è arrivato dal Palermo, con tutto il rispetto anche del presidente Zamparini, credo che giocare nel Palermo sia abbastanza diverso. Lui era un leader lì e noi non possiamo addossargli tutte queste responsabilità nella Juventus. A Palermo giocava una palla ogni minuto mentre alla Juventus ogni 15. Le responsabilità Dybala se le prende? Certo chi dice di no, pero è un giovane di grande qualità. con il Palermo giocava prima punta, qui deve giocare in una posizione diversa perchè c’è più contatto, e lui soffre molto il contatto fisico. Io continuo a lavorare su quello che vedo in modo sereno e tranquillo. Le qualità di Dybala non le ho mai discusse, anche perchè finora ha sempre giocato. Nell’arco di un campionato i giocatori hanno degli alti e bassi, ma dybala come tutti i giovani deve crescere fisicamente, tecnicamente e tatticamente, e poi diventerà un campione. Con Marchisio non si prende gol? Tre partite senza subire gol perchè la squadra è cresciuta fisicamente e soprattutto c’è anche l’aiuto delle punte, e quando c’è disponibilità da parte di tutti è più facile creare difficoltà agli avversari per non subire gol”.