Juventus
Juventus © Getty Images

La Juventus esce ancora sconfitta da una finale di Champions League. Dopo un primo tempo giocato alla pari con il Real Madrid, terminato 1 a 1 con le reti di Cristiano Ronaldo Mandzukic (in gol con una rovesciata straordinaria). La ripresa è un inferno per i bianconeri che non scendono in campo e si lasciano sommergere dalle offensive delle Merengues. Prima Casemiro, con grosse responsabilità di Buffon, poi ancora il fuoriclasse portoghese ed infine Asenjo fissano il risultato sul 4-1. La Juventus termina il match in 10 per l’espulsione di Juan Cuadrado.

Ecco le pagelle della finale:

Buffon 5 – Nel primo tempo vede arrivare un solo tiro verso la sua porta e finisce alle sue spalle, ma è incolpevole. Nella ripresa Modric gli scalda le mani con un mancino e il portierone bianconero si fa trovare pronto. Colpevole, però, sulla rete del raddoppio di Casemiro; nonostante la deviazione, il numero 1 italiano si fa sorprendere.

Barzagli 4.5 – La mossa che ha portato la Vecchia Signora in finale questa volta non sortisce effetti positivi. La BBC cade sotto i colpi dei GalacticosDal 66′ s.t. Cuadrado 4 – Non entra in partita e si fa espellere per doppia ammonizione, prima per una fallo da dietro su Ronaldo poi ingiustamente per una protesta con il guardalinee, e lascia la Juventus in 10.

Bonucci 4 – Scalda subito la folla bianconera con un intervento in scivolata su Benzema. Prova a ribattere il tiro di Cristiano Ronaldo, ma non riesce ad evitare la rete del Real. Manca la giusta intesa con i compagni di reparto e nella ripresa anche lui finisce nella morsa dei blancos, lasciando un varco dove Ronaldo si infila a meraviglia per il terzo gol.

Chiellini 4 – Nessuna giocata di rilievo, solo tanti errori. Come tutta la difesa della Juventus è lontana parente del super reparto visto nel corso di tutta questa edizione della Champions League.

Alex Sandro 5 – Due delle reti delle Merengues arrivano dalla sua fascia. Il cross per il momentaneo pareggio di Mandzukic arriva dal suo piede. Prova a dare la carica nel finale e a spingere i compagni, ma è ormai troppo tardi.

Khedira 5 – In campo nonostante alcuni problemi fisici e si vedono tutte le sue difficoltà. Non riesce a fare diga agli attacchi del Real Madrid ed anche lui viene sommerso dal calcio travolgente dei neo Campioni d’Europa nel secondo tempo.

Pjanic 5 – Il primo serio squillo della partita è il suo. Stoppa la palla di petto e lascia partire un destro da fuori area che trova una risposta incredibile di Navas. Dal 71′ s.t. Marchisio s.v.

Dani Alves 4,5 – Comincia alla grande, pressing e giocate. Poi come tutta la Juventus si spegne. Marcelo lo supera con facilità in ogni occasione e l’uomo che aveva incantato in questo finale di stagione pare rimasto a Torino.

Dybala 4 – Non riesce a trovare la posizione in campo. Casemiro gli fa muro e lui non si libera del centrocampista perdendo diverse palle pericolose. L’ombra del giocatore straordinario visto contro il Barcellona, scompare nella partita più importante della stagione e, fino ad ora, della sua carriera. Dal 78′ s.t. Lemina s.v.

Mandzukic 6 – Gol strepitoso, magico, inaspettato da un giocatore come lui. Controllo di petto e rovesciata che disegna un arcobaleno bellissimo. Una bellezza inutile che non evita alla Juventus l’amara sconfitta.

Higuain 4 – Prova subito ad impensierire la sua ex squadra con un’azione personale in slalom, ma il suo destro da fuori area viene bloccato da Navas. Sistema la palla per il gol di Mandzukic, ma la sua partita finisce lì. Anche lui, come il connazionale Dybala, è un fantasma nella notte di Cardiff.

Il tabellino di Juventus-Real Madrid

MARCATORI: Ronaldo (R) al 20′, Mandzukic (J) al 27′ p.t.; Casemiro (R) al 16′, Ronaldo (R) al 19′, Asensio (R) al 45′ s.t.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Barzagli (dal 22′ s.t. Cuadrado), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic (dal 26′ s.t. Marchisio); Dani Alves, Dybala (dal 33′ s.t. Lemina), Mandzukic; Higuain. (Neto, Benatia, Lichtsteiner, Asamoah). All. Allegri.

REAL MADRID (4-3-1-2): Navas; Carvajal, Ramos, Varane, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos (dal 44′ s.t. Morata); Isco (dal 38′ s.t. Asensio); Benzema (dal 33′ s.t. Bale), Ronaldo. (Casilla, Nacho, Danilo, Kovacic). All. Zidane.

ARBITRO: Brych (Germania).

NOTE: espulso Cuadrado (J) per doppia ammonizione. Ammoniti Dybala (J), Ramos (R), Carvajal (R), Kroos (R), Alex Sandro (J) per gioco scorretto; Pjanic (J) per comportamento non regolamentare.

a cura di Emanuele Catone (Twitter: @EmanueleCatone)