Giuseppe Marotta
Giuseppe Marotta ©Getty Images

È il giorno della grande classica di Villar Perosa in casa Juventus. Mentre Allegri ragiona in funzione dell’esordio in campionato di sabato contro il Cagliari, Giuseppe Marotta, amministratore delegato dei bianconeri, ha voluto fare il punto della situazione sul calciomercato Juventus. Queste le parole del dirigente ai microfoni di JTV prima dell’inizio della tradizionale sfida di metà agosto: “Ci sono ancora quindici giorni, può succedere di tutto. Il nostro organico è molto valido e andiamo avanti con questo. Noi siamo tranquilli e consapevoli di avere una rosa competitiva per le manifestazioni a cui parteciperemo. In questi quindici giorni vediamo che può succedere ma non ci saranno stravolgimenti“. La dirigenza bianconera è insomma tranquilla dell’operato svolto in questa sessione estiva, indicata dallo stesso Marotta come logorante: “Questo è un mercato logorante e c’è la volontà di stringere questo calvario, da parte di tutte le società“.

Juventus, Marotta resta vigile sul mercato

A proposito di nuovi eventuali arrivi – i nomi più caldi restano quelli di Spinazzola e Garay – Marotta annuncia che non saranno fatte follie: “La Juventus è difficilmente migliorabile. L’anno scorso non è arrivata la ciliegina ma abbiamo vinto Coppa Italia e Serie A. E’ un gruppo molto molto forte. Ciclo alla fine? Se ne era parlato anche dopo l’addio di Conte ma in sei anni abbiamo dimostrato di essere un modello vincente“. L’ad riserva anche una prima analisi sul neo arrivato Bentancur: “E’ sottovalutato perché giovane, non ha un grande palmarès, una grande campagna di stampa, ma sta dimostrando di essere un talento e in questa stagione può trovare il suo spazio“. La Juventus, come dichiarato dallo stesso Marotta, è pronta per la nuova stagione.