Balde Diao Keita esulta con la Lazio © Getty
Balde Diao Keita © Getty

Nelle ultime settimane non si è fatto che parlare di tre principali aree di intervento sul calciomercato Juventus in cui Marotta sarebbe dovuto intervenire per rinforzare l’organico a disposizione di Allegri, soprattutto dopo l’inattesa sconfitta dell’Olimpico in Supercoppa Italiana contro la Lazio. Era convinzione comune che l’amministratore delegato della Juventus sarebbe intervenuto in difesa comprando alternativamente o un centrale per colmare il vuoto lasciato dalla cessione di Bonucci o un laterale, nella fattispecie Spinazzola dall’Atalanta, a centrocampo con la scelta ricaduta su Matuidi e in attacco sferrando l’attacco decisivo per Keita. Ebbene, i piani all’interno della sede di Madama sembrano essere cambiati negli ultimi tempi.

Calciomercato Juventus, le nuove strategie per gli ultimi colpi

Infatti, mentre le entrate a metà campo potrebbero non fermarsi al solo ex PSG, nel reparto avanzato potrebbe decadere la candidatura del biancoceleste. A spiegare questa diversa situazione è stato ‘Sky Sport’, che ha chiarito come il budget inizialmente stanziato per Keita, visto il muro contro muro in atto tra il giocatore e la società capitolina, potrebbe essere dirittato su un ulteriore elemento per la mediana. Gli obiettivi sarebbero gli stessi che figuravano in ballottaggio con Matuidi fino a qualche giorno fa, vale a dire quelli di N’Zonzi del Siviglia e di Emre Can del Liverpool. Arrivare a uno di essi, tuttavia, non sarà impresa facile. Infatti, sia le richieste che le opposizioni dei club proprietari dei rispettivi cartellini rendono le trattative per i due piuttosto complesse. Certamente il centrocampista più difficile da acquistare è il tedesco, visto che i Reds non sembrerebbero affatto disposti a sedersi al tavolo con la Juventus considerando questo calciatore incedibile.