Parla l’ex Morata: “Sogno un gol a Buffon. Nessuno si aspettava l’addio di Bonucci”

0
238
Morata
Morata © Getty Images

Domani l’Italia affronterà la Spagna al Bernabeu. L’attaccante spagnolo ex Juventus Morata ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ presentando la gara. Il neo attaccante del Chelsea, sempre legato ai bianconeri, non dimentica gli anni trascorsi a Torino. Spagna-Italia, insomma, non potrà mai essere una partita come le altre per l’attaccante: “Sarà una partita difficile, sto cercando di svuotare la testa e il cuore, altrimenti diventa molto difficile per me. Contro gli amici è durissima giocare. Ho tante emozioni addosso e l’unica cosa che mi sta aiutando in queste ore è pensare che ci stiamo giocando un posto per il Mondiale. E’ la mia vita di uscita.” Lo spagnolo per l’occasione perderà una tifosa speciale: “Mia moglie è stata molto chiara con me: ha detto che lei è italiana, resta italiana e al Bernabeu non metterà la mia maglia”.

Juventus, Morata sorpreso dall’addio di Bonucci

Il classe 1992 ammette di non aver ancora sentito i suoi vecchi compagni bianconeri e sogna un gol al suo ex capitano, Gigi Buffon: “Non li ho sentiti. In questi giorni c’è stato una sorta di black-out, nel senso che è la prima volta da tanto tempo che non ho telefonato a Barzagli, Bonucci, Chiellini e Buffon. Segnare un gol a Gigi sarebbe una bella situazione perché la notizia sarebbe che siamo arrivati vicino alla sua porta, e non è facile. Una rete sarebbe una sorta di sogno per me, soprattutto per quella che è la sua storia. Se potessi, juventini esclusi, all’Italia toglierei tre giocatori: Belotti, Immobile e Verratti. Sono in un grande momento di forma, soprattutto i due attaccanti. Si completano e hanno un futuro incredibile”. Una battuta, infine, sull’addio di Bonucci: “La scelta di Bonucci di passare a Milan mi ha sorpreso molto. Nessuno se lo aspettava ma l’importante è che lui sia felice”.