Alessandro Del Piero (getty images)

Passa il tempo, ma non l’amore. Quello che lega la Juventus al capitano di mille battaglie, Alessandro Del Piero, sembra indissolubile. Le parole dell’ex giocatore bianconero trovano sempre spazio tra le news Juventus, come indicazioni, consigli, elogi e anche critiche, a sottolineare il forte legame che i bianconeri hanno col proprio Passato. Ma oggi, lo storico capitano della Vecchia Signora, pensa al futuro e parla dei tanti giovani talenti su cui stanno puntando attualmente le squadre italiane. Proprio la Juventus è uno dei club più orientati alla scoperta delle nuove promesse del calcio italiano e monitora costantemente la situazione “giovani”, come nel caso di Barella. Durante le riprese dello spot della campagna Sky 2017- 2018 #NuovoInizio, Alessandro Del Piero ha espresso tutto il suo entusiasmo sulle nuove leve che sta arruolando la Serie A.

Juventus, il consiglio di AlexDel Piero

Il grande campione bianconero crede nelle potenzialità dei tanti volti nuovi del mondo del calcio, molti dei quali sono cresciuti con le sue indimenticabili giocate: “Ci vuole fiducia, si tratta di un investimento. E soprattutto non è un percorso che si può fare solo in campo, solo dal punto di vista tecnico. Chi non arriva, spesso è frenato dalla testa, non dalle proprie capacità calcistiche. E su questo bisogna lavorare”. Infine, Del Piero conclude: “Ho fiducia in questa nuova generazione, ci sono tanti giovani molto talentuosi, molto bravi, che hanno già fatto bene in Italia, che hanno avuto grande successo già da questa età. Per cui, hanno davanti a loro grandi traguardi e mi auguro che possano coglierli. In questo momento ci sono tanti giovani che giocano e io, personalmente, sono molto felice. Il merito ovviamente è fondamentale: i giovani devono giocare perché sono bravi, non per questione di età. Ma è vero che, se si intravede il talento e se si ha fiducia nelle potenzialità del ragazzo, è giusto insistere e dargli spazio anche dopo qualche prestazione un po’ meno buona”.

Alessandra Curcio