Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri ©Getty Images

La stagione pian piano sta entrando nel vivo e anche in casa Juventus si iniziano a stilare i primi bilanci della sessione di trattative conclusasi qualche mese fa. La squadra bianconera si è rivoluzionata soprattutto nel centrocampo e nella difesa. Dopo le cessioni di Rincon, Lemina e Mandragora, Marotta e Paratici si sono assicurati Matuidi, Bentancur e sugli esterni Bernardeschi e Douglas Costa. In difesa i cambiamenti si sono fatti sentire ancor di più: partiti Bonucci e Dani Alves sono arrivati De Sciglio e Howedes. In questa prima parte di stagione, complice la condizione non ancora perfetta di Barzagli e il dovuto periodo di rodaggio che stanno vivendo Benatia e Rugani, la Juve ha perso quella grande brillantezza della retroguardia che prima aveva.

Calciomercato Juventus, grattacapi per Allegri

Analizzando a freddo le scelte del calciomercato Juventus compaiono alcune decisioni al quanto discutibili: Howedes già quando è stato prelevato dallo Schalke non era al meglio, e con De Sciglio infortunato, come adesso, Lichtsteiner diventa l’unico terzino destro di ruolo, per altro escluso dalla lista Champions. Ciò significa che nella prossima gara in Europa contro l’Olympiakos, Allegri non avrà terzini destri a disposizione. Un bel problema considerati i tempi di recupero di De Sciglio, almeno 3-4 settimane, e il ritardo di condizione di Howedes. Il tecnico bianconero dovrà dunque decidere se cambiare modulo e optare per la difesa a 3, oppure se schierare Sturaro in difesa a destra, come già fatto in occasione della sfida contro la Fiorentina. Problemi in difesa da risolvere dunque per l’allenatore della Juve.