Beppe Marotta (getty images)

Largo ai giovani. I talenti della Millenial Generation piacciono molto al calciomercato Juventus. I bianconeri pensano ai prossimi acquisti valutando le promesse in erbe del calcio nazionale ed internazionale, giocatori da formare, da lasciare in prestito per qualche anno dandogli la possibilità di emergere e di fare esperienza, come sta accadendo per Tello, Marrona, Caldara e gli altri bianconeri momentaneamente in forze in altre squadre. Seguendo quest’ottica, alla Juventus piace molto un trequartista ivoriano classe 2000: Hamed Junior Traore dell’Empoli. Pare che gli azzurri abbiano già rifiutato una prima proposta da parte della Juventus arrivata quest’estate: 3,5 milioni di euro per il gioiello ivoriano. In seguito l’interesse della squadra di Massimiliano Allegri sembrava scemato, ma nelle ultime ore sono circolate indiscrezioni che parlano di una trattativa nuovamente avviata tra il club torinese e quello toscano.

Chi è Junior Traorè, il primo giocatore classe 2000 ad esordire nell’Empoli

Il giovane ivoriano ha sempre bruciato le tappe, fin da quando era un bambino. Nato in Costa d’Avorio Traore si trasferisce da bambino in Italia con la sua famiglia, esattamente in Emilia Romagna tra Parma e Reggio Emilia, e muove i suoi primi passi nel mondo del calcio nel Boca Barco. Il Parma ci prova, ma è L’Empoli a conquistarlo. Qui compie tutta la trafila per approdare in Primavera dove lo scorso anno è riuscito, assieme ai compagni a raggiungere la finale del torneo di Viareggio. Domenica, contro il Foggia, è arrivato anche l’esordio in prima squadra con la maglia della squadra toscana. Traore è stato il primo giocatore classe 2000 a scendere in campo per l’Empoli. Un talento che ha stregato tutti, a cominciare dal mister Vincenzo Viviani che lo ha voluto con il resto della squadra dall’inizio di questa stagione.

Alessandra Curcio