Giuseppe Marotta
Giuseppe Marotta ©Getty Images

Pochi attimi al fischio di inizio di Juventus-Sporting Lisbona. A parlare nel post partita della gara di Champions League, è stato Beppe Marotta che ai microfoni di “Mediaset Premium” ha analizzato il momento della Juventus“Non c’è nessuna crisi o momento di affanno. Tra allenatore e società c’è un confronto diretto quotidiano”. 

Sui neo acquisti ha poi dichiarato: “I nuovi arrivi spesso sono in funzione del futuro. Bernardeschi è un classe 1994 sarebbe utopistico se si prendesse la squadra sulle spalle. La maturità arriverà tra i 26 e i 27 anni. Gli innesti sono in prospettiva del presente e del futuro. Federico non può venire qui e giocare con facilità. Deve capire cosa vuol dire indossare questa maglia e trovare un ruolo adatto alle sue qualità”. 

Sul reparto difensivo, Marotta ha detto: “Noi abbiamo subito due gol in più della passata stagione ma ne abbiamo anche fatti di più, la squadra forse è meno accorta, non credo che ci siano problemi, dobbiamo ancora calibrare meglio la situazione, ma non possiamo parlare di problemi di difesa”. 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK