Allenatore Juventus
Massimiliano Allegri © Getty Images

La Juventus, in seguito alla vittoria ottenuta con autorevolezza sul campo dell’Olympiakos martedì sera, ha consentito a Massimiliano Allegri di raggiungere un importante traguardo a livello personale. L’allenatore bianconero ha avuto modo di ottenere per l’ottava volta consecutiva la qualificazione agli ottavi della massima competizione calcistica europea Un percorso inaugurato dalla stagione 2010/2011, quando era alla guida del Milan. Per Allegri è senza dubbio un importante traguardo, capace di rendere al meglio anche quella che è la bontà del lavoro svolto non solo nei suoi anni in bianconero ma anche nell’esperienza che ha preceduto il suo arrivo sulla panchina della Juventus. Meglio di lui, nella storia, solo Arsene Wenger, a quota 14, alle sue spalle Josè Mourinho. Così facendo Massimiliano Allegri è di fatto diventato un totem per quanto riguarda la Champions League nella fase ad eliminazione diretta. Otto stagioni, otto volte agli ottavi di finale: un traguardo che evidentemente non è passato inosservato.

Calciomercato Juventus, Allegri nel mirino del PSG

Lo straordinario cammino europeo di Massimiliano Allegri, prima al Milan e poi in bianconero potrebbe addirittura smuovere il calciomercato Juventus. I grandi risultati ottenuti dal tecnico livornese hanno infatti attirato l’attenzione del PSG. Secondo quanto scrive oggi in edicola ‘La Gazzetta dello Sport’, il Paris Saint-Germain pensa ad un cambio in panchina in estate, a meno che Unai Emery non riesca ad ottenere successi su tutti i fronti in cui è impegnata la squadra. Il primo nome in cima alla lista dei vertici del PSG sarebbe proprio quello di Massimiliano Allegri, che ha però firmato un contratto fino al 2020 a 7 milioni di euro a stagione e al momento non ha intenzione di andarsene. Occhi aperti quindi dalla Francia, ma anche dalla Premier dove Arsenal e United rimangono alla finestra.