Giuseppe Marotta
Giuseppe Marotta ©Getty Images

Mercato di riparazione: parola di Marotta. Così si chiama la sessione di gennaio. Significa che si interviene per “riparare” eventuali danni fatti in estate, falle nella rosa o occasioni per migliorarla. Quindi, in quanto tale, non ci sono molti innesti da fare se la tua squadra va bene. Vale lo stesso anche per il calciomercato Juventus. La rosa a disposizione di Allegri è considerata da molti l’unica davvero internazionale nel campionato italiano, con pochissimi punti deboli. Per questo diventa difficile rinforzarla ulteriormente, specialmente con le pochissime situazioni favorevoli che si presentano a gennaio. A giugno ovviamente sarà diverso: potrebbero addirittura entrare nel mirino bianconero Marcelo e Keylor Navas del Real Madrid, ma non certo a campionato già iniziato. Anche in questo senso le parole di Beppe Marotta assumono una valenza differente e lasciano intendere quello che accadrà (molto poco) nel prossimo mese.

Emre Can con la Germania ©Getty Images
Emre Can © Getty Images

Calciomercato Juventus, le parole di Marotta sul mercato di gennaio

Insomma, i tifosi della Juventus non si aspettino grandi sorprese dal mercato di riparazione, a meno che non ci sia davvero un’occasione irrinunciabile. Del resto lo ha detto lo stesso Marotta, che seguendo la scia delle parole di Aurelio De Laurentiis sul Napoli ha ribadito più o meno il DeLa-pensiero: “Il mercato invernale è di riparazione e noi non abbiamo bisogno di particolari accorgimenti perché abbiamo già una rosa di ottimo livello e difficile da migliorare. Se le altre hanno necessità possono fare tutte le operazioni che vogliono, ma il nostro destino dipende da noi e da nessun altro”. Poche speranze di colpi da 90, insomma, ma attenzione ad una possibile sorpresa: l’unica vera prospettiva di un colpo altisonante è legata ad Emre Can, che con tutta probabilità sarà bianconero a giugno: l’accordo c’è e tutto sembra dirigersi verso questa soluzione, ma potrebbe essere fatto un tentativo già per gennaio. Se il Liverpool si convincesse il “regalo” potrebbe esserci già nel prossimo mese. Ma sarà complicato, molto complicato. Per il momento testa solo al campionato e alla rincorsa sul Napoli!

 

 

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK