Home Interviste in Esclusiva su Juvelive.it Marchisio: “In Italia non giocherò mai con una maglia diversa da quella della...

Marchisio: “In Italia non giocherò mai con una maglia diversa da quella della Juve”

Marchisio Centrocampista Juventus
Claudio Marchisio © Getty Images

Claudio Marchisio è rientrato in campo nell’ultimo match di campionato contro il Sassuolo, sostituendo l’infortunato Matuidi. Lo storico centrocampista della Juventus potrebbe quindi approfittare dell’infortunio del francese per riprendersi un posto da titolare. Intanto proprio Marchisio ha parlato oggi pomeriggio ai microfoni di Sky Sport: “È stato difficile entrare a freddo contro il Sassuolo, visto che non mi ero neanche scaldato. Non giocavo da un mesetto, ora mi sento bene e mi metto a disposizione del mister. Toccherà a me continuare ad allenarmi come ho sempre fatto con la stessa voglia e determinazione di sempre per riuscire ad avere le mie possibilità. Ho parlato con Higuain dell’assist che ho fatto a lui domenica, lui è stato bravissimo a stoppare il pallone e a saltare il portiere. Un assist simile che ho fatto a Carpi due anni fa per Pogba”.

Juventus, Marchisio tra presente e futuro

Marchisio ha proseguito parlando della stagione della Juventus: “Stiamo facendo un’ottima stagione ed il settimo Scudetto consecutivo è uno dei tre obiettivi che vogliamo raggiungere. Il Napoli ha cambiato pochissimo in questi anni ed è cresciuto molto in termini di esperienza e fiducia. Stanno facendo un campionato importante e sappiamo che non sarà facile. Il distacco è però minimo e le cose possono cambiare da un momento all’altro. Ora mettiamo da parte la bellissima prestazione con il Sassuolo e pensiamo alla Fiorentina, trasferta storicamente molto difficile, dove dovremo essere molto attenti. Poi ci saranno Tottenham e Torino, cominciamo ad entrare nel periodo più caldo della stagione. Dobbiamo pensare partita per partita perché non possiamo permetterci di sbagliare. Buffon? Gigi è determinato: l’infortunio non ci voleva e non si aspettava che fosse così lungo, ma è tornato subito benissimo. Ovviamente gli episodi aiutano e riuscire a parare un rigore non può che avergli fatto bene. È un esempio per tutti noi in quanto a voglia e determinazione: ce lo insegna ogni giorno non soltanto per l’età ma anche per l’esperienza e lo spessore caratteriale che ha nello spogliatoio”.

Infine Marchisio lancia parole al miele nei confronti della società: “Ciò che verrà? Attualmente sono concentrato solo sul presente, dato che ho ancora due anni e mezzo di contratto con la Juventus. Se mai dovesse succedere qualcosa, in Italia non giocherò mai con una maglia diversa da quella della Juve. Sono contento di essere qui e se mi alleno ancora con così tanta voglia e determinazione ogni giorno, pur avendo avuto dei problemi importanti, è perché dentro di me ho ancora molte motivazioni e perché ho la stessa grande voglia di vincere di sempre”.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK