Allenatore Juventus Allegri SPAL-Juve
Massimiliano Allegri © Getty Images

Real-Juve, Allegri a fine partita: “Non voglio parlare dell’arbitro. Dispiace per i ragazzi”

Massimiliano Allegri ha parlato al termine di Real-Juve analizzando la sfida persa dai suoi col Real Madrid all’ultimo minuto per un rigore di Cristiano Ronaldo. Dopo le dichiarazioni del presidente Agnelli, anche l’allenatore bianconero ha commentato l’episodio del calcio di rigore concesso ai padroni di casa: “Non mi va di giudicare quello che ha fischiato l’arbitro. Sono dispiaciuto per quanto fatto, perché abbiamo fatto bene per 60 minuti anche a Torino. Oggi è successo l’opposto di quanto successo all’andata su Cuadrado. Mi immaginavo che quell’episodio avrebbe cambiato la qualificazione. Dispiace, perché i ragazzi meritavano almeno i supplementari”. Sui cambi: “Dovevo mettere Cuadrado e togliere una punta, era rimasto poco tempo”.

Real-Juve, le parole di Allegri

L’allenatore bianconero ha poi proseguito: “Ora bisogna sfogarsi oggi e domani poi da domenica c’è il campionato. Dobbiamo essere più forti anche di queste cose, perché ci fortificano. Da venerdì bisogna ripartire”. Allegri ha poi commentato la pesante assenza di Dybala: “Ha caratteristiche diverse rispetto agli altri che ho. Dovevamo giocare all’andata con quattro a centrocampo secondo me, Paulo spesso gioca anche come mezz’ala destra. Difendendo perdiamo un giocatore in più ed ora abbiamo bisogno più di tecnica che di altro. A Sergio Ramos ho detto che era rigore anche all’andata. Su Cuadrado l’arbitro non ha fischiato, e non ha fatto tre fischi, anche quattro”.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK