Marotta parametro zero
Beppe Marotta © Getty Images

Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, è intervenuto a pochi minuti prima del match contro la Sampdoria ai microfoni di Premium Sport.

“Il rammarico c’è per quanto accaduto a Madrid c’è, ma ora vogliamo tornare ad essere forti in Italia e portarci a casa lo scudetto. Dobbiamo tirar fuori il carattere per fare qualcosa di straordinario. Condivido il discorso del presidente Agnelli, dobbiamo uniformare l’arbitraggio in Italia. Non si può avere il VAR in Italia e non averlo in Europa. A Madrid ci voleva buon senso sia nella chiamata che nella designazione, era una partita di grandi difficoltà. Poteri forti in Europa? Non posso e non devo credere a queste tesi, ma se si analizza quello che è successo è facile capire che sarebbe servito un arbitro migliore. Allegri conosce bene la società e le persone che ne fanno parte. Da qui a tre mesi non cambierà niente, le sue parole sono state sincere ma i nostri rapporti sono eccezionali. Sono sicuro che resterà qui con noi. Parata di Donnarumma? L’ho vista, un grandissimo gesto tecnico ma non mi stupisce, Gigio è un patrimonio del nostro calcio ed è degno erede di Buffon. Ci ha fatto contenti con quella parata”.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK