Crotone-Juventus, Allegri conferenza stampa
Crotone-Juventus, Allegri conferenza stampa @ Getty Images

ALLEGRI CONFERENZA STAMPA / In vista di Crotone-Juventus, Massimiliano Allegri presenta la gara dello ‘Scida’ di domani ai giornalisti presenti a Vinovo. La partita sarà l’ultimo impegno prima dello scontro diretto col Napoli di domenica sera. “La partita di domani in Calabria sarà più importante perché ci consentirebbe di conservare come minimo i 6 punti di vantaggio sui nostri rivali. Ma sento già gente che sta facendo festa per lo scudetto. Invece non è così. I ragazzi hanno dato una grande risposta dopo Madrid. Ho visto l’atteggiamento giusto, ora però noi dobbiamo stare zitti e non dilapidare energie preziose. Non possiamo permetterci di distrarci, anche perché le parole non risolvono i problemi. Dobbiamo solo pensare a vincere il campionato ma non sarà facile contro il Napoli, al quale resta solo lo scudetto come obiettivo stagionale”. Sull’impegno della Juventus domani: “Barzagli è a disposizione, Pjanic no, mentre Bernardeschi ed anche qualcun altro andranno valutati. Chiellini avrà un turno di riposo”.

Allegri conferenza stampa: “Se Higuain sta bene giocherà”

Higuain è in diffida: “Ma la cosa non mi influenzerà affatto. Se sta bene domani Gonzalo giocherà. Caso Benatia Crozza? Deciderà la società se multare il giocatore. Io come ho detto ora ribadisco che non si dovrà più parlare di Madrid né di altro. La Juventus ha fatto 84 punti ed in altre situazioni la cosa si avrebbe già assicurato lo scudetto. Il Napoli però non è molto lontano, pur avendo una pressione maggiore. Loro possono battere il loro record di 87 punti. Per quanto ci riguarda, dobbiamo lavorare e vincere. Domani col Crotone giocherà Szczesny. Gigi pure riposerà, e la serata di Madrid tutto sommato gli ha fatto bene. I campioni vivono di adrenalina, e lui al ‘Bernabeu’ ne ha avuta”.

Crotone-Juventus, vincere per arrivare con un grande margine al match col Napoli

Qualche parola sul bianconero Mandragora: “Sta facendo bene al Crotone e domani ce lo ritroveremo da avversario. Ora però è presto per parlare dei suoi progressi, lo farò a fine stagione”. Su Douglas Costa: “Uno come lui ci serviva: ha esperienza internazionale, tecnica e molte altre doti che fanno al caso della Juventus”. Per lo scudetto quante vittorie servono: “Mancano 6 partite, abbiamo un calendario difficile, ma con 4 successi dovremmo farcela. Conservare i 6 punti di vantaggio a 5 giornate dalla fine sarebbe importante”. Su Khedira: “Lui ha spessore internazionale come pochi, e forse qualcuno lo dimentica troppo presto. Ovunque sia stato lui ha sempre giocato, nonostante gli infortuni. Il suo arrivo alla Juventus fu una fortuna per il club, le sue qualità sono fuori discussione”.

Marchisio possibile titolare

Allo Stadium ci sarà il settore ospiti aperto ai tifosi del Napoli non residenti in Campania. “È una buona notizia che renderà più bella la sfida scudetto. In Italia serve raggiungere maturità per far si che una notizia del genere non venga recepita come un evento”. Infine sul futuro: “Per programmare quel che sarà dovremo incontrarci con tutte le componenti fondamentali della società. Al momento non c’è niente in programma visto che ci sono degli obiettivi importanti da conseguire”. Contro il Crotone sarà possibile vedere delle novità come Bentancur o il 4-2-3-1? “Valuterò il ragazzo, così come il modulo da utilizzare. Intanto potrebbe giocare Marchisio. Cuadrado è un pò stanco, ma sta bene mentalmente così come tutti i miei giocatori, e questa è la cosa che conta”. Una domanda sulla Roma: “Quante possibilità ha di vincere la Champions? Non so, ma già aver raggiunto le semifinali è importantissima. Affronterà il Liverpool, altra outsider. E poi all’ultimo atto una delle due si scontrerà con una big. Comunque vada, i giallorossi meritano applausi”.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK