Koulibaly ©Getty Images

Fiorentina-Napoli: azzurri in dieci per l’espulsione di Koulibaly e sotto di un gol

Si complica la rincorsa scudetto del Napoli di Maurizio Sarri. Gli azzurri sono sotto di un uomo e di un gol al termine dei primi 45 minuti della sfida contro la Fiorentina. Decide Simeone, protagonista anche in occasione dell’espulsione di Koulibaly dopo solo 8 minuti. L’attaccante argentino viene lanciato in contropiede, con il senegalese apparentemente in vantaggio. Ne nasce un testa a testa tra i due, con il centrale azzurro che prova l’anticipo con la gamba destra. Il giocatore manca però l’impatto con il pallone, trovando esclusivamente il corpo di Simeone. Per il direttore di gara non ci sono dubbi: è calcio di rigore, mentre Koulibaly viene ammonito.

Fiorentina-Napoli, Koulibaly espulso dal Var: ecco perché

Come spiegato da ‘Premium Sport’, la decisione viene però stravolta dall’intervento del Var. Il contatto è infatti avvenuto fuori dall’area di rigore: annullato il penalty e concessa una punizione dal limite. In questo caso però, trattandosi di chiara occasione da gol e non essendoci il rigore, la sanzione per Koulibaly viene inasprita, passando così dal cartellino giallo al rosso. Napoli costretto dunque a rincorrere con l’uomo in meno. La Juventus, nel frattempo, può sorridere.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK