Kwadwo Asamoah con la Juventus ©Getty Images
Kwadwo Asamoah ©Getty Images

Asamoah saluta i tifosi della Juventus con una lettera: “Giocare contro i bianconeri sarà dura, qui la mia vita è migliorata”.

Domani sarà tempo di addii in casa Juventus non solo per Gigi Buffon. Anche altri elementi che sono stati capaci di ritagliarsi uno spazio comunque importante nei successi bianconeri degli ultimi anni saranno alla loro apparizione finale con il club pluricampione d’Italia. Tra questi figura Kwadwo Asamoah, che come noto già da un pò di giorni, diventerà un nuovo giocatore dell’Inter dal prossimo 1° luglio. Il laterale mancino ghanese ha affidato il suo saluto finale alla Juventus ed ai suoi tanti tifosi ad una lettera pubblicata su Twitter. Nella stessa, Asamoah ripercorre quanto di bello vissuto nella sua lunga esperienza in bianconero, cominciata nel 2012 e che lo ha portato a vestire questa gloriosa maglia in 156 occasioni, con 5 gol e 21 assist nelle varie competizioni.

Sei anni durante i quali Asamoah da giovane dalle grandi potenzialità è diventato uomo del quale potersi fidare. Anche e soprattutto in questa stagione, con Allegri che lo ha alternato spesso ad Alex Sandro ottenendo molte volte le risposte desiderate dal mancino africano. Il contratto in scadenza il mese prossimo non ha mai pesato in negativo sul rendimento di Asamoah, che comincia così la sua missiva di congedo.

Asamoah: “Spero che i tifosi mi comprendano”

“Non ci sono parole per descrivere quanto sia stato difficile prendere questa decisione perché sono immensamente orgoglioso degli anni passati qui e di aver fatto parte della Juventus. Ogni singola persona di questo club avrà per sempre un posto speciale nel mio cuore, dai miei compagni ai miei allenatori, a tutto lo staff e soprattutto ai fantastici tifosi.” Asamoah specifica anche di come abbia ricevuto dalla Juventus una proposta di rinnovo importante. Ma la decisione del calciatore è stata quella di cambiare, “nell’interesse della mia famiglia”.

E probabilmente anche suo, che comunque in bianconero non era un titolare mentre all’Inter potrà avere certamente più possibilità di far valere le proprie qualità tecnico-tattiche e morali con una continuità maggiore. “Scendere in campo da avversario della Juve sarà molto difficile – continua Asamoah – spero che i tifosi capiscano. La Juve ha migliorato la mia vita“. Non mancano ringraziamenti specifici ad Allegri ed anche a Conte. Entrambi hanno contribuito a fare di ‘Kwadwo’ una pedina molto affidabile da pote impiegare non solo come terzino sinistro ma anche in altre posizioni. Di recente Asamoah ha giocato anche nella difesa a tre nel match casalingo contro il Bologna. Dalla prossima stagione sarà un avversario, e vestirà la maglia della squadra più rivale di tutte. E allora buona fortuna a chi, nel suo piccolo, alla Juventus ha dato tanto.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK