Simone Zaza
Simone Zaza ©Getty Images

Juventus-Verona 2015/2016 – Vittoria bianconera con reti di Dybala, Bonucci e Zaza: finì 3-0.

Domani in campo la Juventus affronterà il Verona in un match che non ha nulla da chiedere al campionato. All’ultima dell’anno, infatti, le due squadre giocheranno senza alcun obiettivo da perseguire: i primi sono ormai campioni d’Italia per la settima volta consecutiva, i secondi sono matematicamente retrocessi. Le probabili formazioni che scenderanno in campo daranno comunque il loro spettacolo agli spettatori presenti sugli spalti per i festeggiamenti finali. L’ultima volta che si giocò un Juventus-Verona fu vittoria per i padroni di casa: era la stagione 2015/2016 e i bianconeri erano molto diversi da oggi. In campo c’erano giocatori che ormai fanno parte del passato, come Bonucci e Zaza, andati entrambi in gol, ma anche come Morata e Pogba.

Juventus-Verona 2015/2016: ecco come andò

Il match fu a senso unico. Era la penultima giornata del girone di andata e allo Stadium la Juventus, come già detto, si presentava completamente diversa da quella di oggi. A sbloccare il match fu Dybala a meno di 10 minuti dal fischio d’inizio. Per l’argentino punizione dal limite precisa e potente al punto giusto. Poi ancora una punizione, stavolta da posizione molto angolata rispetto alla porta: a battere è sempre l’ex Palermo che trova, stavolta, l’assist. A battere in rete, di testa, è Bonucci. I padroni di casa vanno sul 2-0. Poi qualche timida azione degli avversari fino alla parata miracolosa di Buffon su sforbiciata da posizione ravvicinata di Pazzini. Il terzo gol è ancora opera di un ex della squadra: Simone Zaza. L’ex Sassuolo imbuca la difesa avversaria, con assist al bacio di Pogba, e mette in rete dopo aver saltato anche il portiere avversario.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK