Calciomercato Juve de Ligt Tagliafico Dolberg Ajax
De Ligt @ Getty Images

Calciomercato Juventus, non solo de Ligt: altri gioielli in casa Ajax

E’ da sempre una delle fucine di talenti più prolifiche d’Europa e anche oggi l’Ajax vanta tra le due fila alcuni profili davvero interessanti, che sono finiti sul taccuino delle principali compagini del nostro continente. Di Matthijs de Ligt e del forte interesse della Juventus abbiamo già parlato, per cui oggi ci soffermeremo su altre tre pezzi pregiati della rosa dei ‘Lancieri’: Nicolás Tagliafico, Donny van de Beek e Kasper Dolberg.

Calciomercato Juve de Ligt Tagliafico Dolberg Ajax
Tagliafico contrasta Chiesa @ Getty Images

Tagliafico, il ‘nuovo Javier Zanetti’

Tagliafico è un terzino sinistro dotato di un ottimo spunto e di una buonissima tecnica, che lo rendono particolarmente abile in fase offensiva: l’ex Independiente si è trasferito ad Amsterdam lo scorso 8 gennaio e da allora ha collezionato 15 presenze in Eredivisie, condite da 1 gol e 2 assist. Il 25enne di Rafael Calzada, che in patria è stato soprannominato ‘il nuovo Javier Zanetti‘, è legato all’Ajax da un contratto fino al 30 giugno 2022 e non sarà semplice strapparlo alla società olandese. Donny van de Beek, invece, è un centrocampista classe ’97 dalla grande intelligenza tattica e dalla forte personalità nonostante le appena 21 primavere. Il ragazzo cresciuto nelle giovanili dell’Ajax è oggi un titolare inamovibile della squadra allenata da Erik ten Hag e in questa stagione ha totalizzato la bellezza di 39 gettoni tra campionato, Champions, Europa League e KNVB beker (Coppa d’Olanda).

Calciomercato Juve de Ligt Tagliafico Dolberg Ajax
Kasper Dolberg ©Getty Images

Kasper Dolberg, muscoli e tecnica

Chiudiamo con Dolberg, che non scopriamo di certo oggi. L’attaccante della Nazionale olandese, classe ’97, ha una buonissima tecnica di base nonostante la stazza (187 centimetri di altezza per 82 kg) ed è bravissimo nel gioco aereo. Nell’ultimo campionato ha messo a segno appena 6 reti, anche perché si è accomodato spesso in panchina inizialmente, ma le sue qualità sono indiscutibili. La Juve lo aveva corteggiato già qualche stagione fa: sarà questa la volta buona per il suo arrivo in Italia?

Giacomo Auriemma