Cristiano Ronaldo con la maglia del Portogallo Shard Heathcote/Getty Images)

La Juventus sta per chiudere il colpo del secolo, un affare di calciomercato tanto incredibile quanto straordinaria. Cristiano Ronaldo dal Real Madrid alla Vecchia Signora e i tifosi sognano. Tanti sono i portoghesi che in passato hanno vestito maglia bianconera, sicuramente meno famosi e meno vincenti di CR7. Ma andiamo a conoscerli:

Rui Barros: il mattatore del double ’89/’90

Rui Barros (getty images)

Rui Barros – Alla Juventus dal 1988 al 1990, il brevilineo fantasista lusitano fu acquistato dal Porto. Arrivato con grandi aspettative, si dimostrò un giocatore generoso e molto bravo tecnicamente. Piccoletto (159cm) e sgusciante, faceva della velocità la sua cartteristica migliore. Con la Juve ha disputato 60 partite in campionato segnando 14 reti ed è stato grande protagonista della double Coppa Italia – Coppa UEFA nel 1990.

Paulo Sousa: il regista della Champions League 1996

Paulo Sousa – Getty Images

Paulo Sousa – Centrocampista con grande classe, visione di gioco ma anche di un’ossatura fragile come pochi. Arriva alla Juventus nel 1994 sotto la guida di Marcello Lippi, con i bianconeri, in due stagioni, vince tutto scudetto, Coppa Italia e soprattutto la Champions League in finale a Roma contro l’Ajax.

Dimas Manuel Marques Teixeira: la freccia lusitana

Dimas – Arriva alla Juventus nel 1996 e vince subito coppa Intercontinentale, poi in due stagioni riesce a vincere altrettanti scudetti. Voluto fortemente da Lippi, si dimostra terzino solido e affidabile. Tra le caratterische più conosciute del portoghese sicuramente la capacità di sfrecciare palla al piede sull’out di sinistra, tanti gli assist per i compagni.

Jorge Andrade: più sfortuna che presenze

Andrade – Se dovessimo pensare ad uno dei calciatori più sfortunati della storia bianconera sicuramente potremmo pensare al portoghese Jorge Andrade. Il forte difensore è stato vittima di una carriera costellata da una serie di gravi infortuni al ginocchio che lo hanno costretto a stare ai margini del progetto Juventus. Arriva nel 2007 e va via nel 2009 collezionando solo 4 presenze in bianconero.

Tiago Mendes: classe cristallina, ma poco carattere

Tiago Mendes – Thiago Mendes viene acquistato dal Lione nel 2007. Arriva a Torino con grandi aspettative, regista di stampo classico non riesce mai ad inserirsi pienamente nei meccanismi della squadra. Si dimostra a volte troppo debole emotivamente e subisce la pressione della grande squadra. E’ la Juventus che torna dalla B e forse paga anche questo.

Giovanni Remigare

 

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK