Cristiano Ronaldo Juventus
Cristiano Ronaldo @ Getty Images

Chi lo segue da tempo lo sa: Cristiano Ronaldo è un diesel, parte piano e arriva fortissimo, raccogliendo i migliori risultati in campo europeo.

Cr7 non parte spedito: nelle ultime tre stagioni ha iniziato a segnare in maniera continuativa dalla ventesima partita giocata e il suo apporto è stato fondamentale nel percorso in Champions League, che resta il trofeo in cui il portoghese colleziona le prestazioni migliori. Ci pensano i dati statistici a zittire gli scettici e tutti coloro che, appena dopo le prime due partite senza reti, puntano il dito contro il maggior acquisto bianconero di sempre. Il dio del calcio moderno ha dalla sua i numeri che ha fatto registrare negli ultimi anni: partenze in sordina ed esplosioni finali. E c’è da aggiungere la tempistica di adattamento ad un nuovo ambiente, ad un nuovo campionato e, soprattutto, ad un nuovo gioco.

Cristiano Ronaldo, Juventus: i dati delle ultime tre stagioni

Calciomercato Juve Cristiano Ronaldo retroscena Milan Fassone Mirabelli
Cristiano Ronaldo @ Getty Images

Analizzando le ultime annate è facile notare una vera e propria evoluzione stagionale del rendimento di Cristiano Ronaldo. Dal letargo autunnale all’esplosione primaverile con tanto di fuochi d’artificio finali. Tre anni fa il portoghese aveva iniziato in modo quasi blando, con 11 centri nelle prime 10 partite disputate fra Liga e Coppe, per poi far registrare una notevole impennata: passando a 21 reti dopo 20 presenze, in un’escalation senza tregua, culminata con i 51 gol complessivi segnati in 48 gare per una media gol stratosferica (1.06, più di uno a partita).

Due anni fa, la stessa routine con il passaggio da 7 a 17 e poi a 42 reti, con una media di 0,9 gol a partita. L’ultima stagione con i blancos, invece, ha visto il pluripallone d’Oro sbloccarsi in Liga solo alla quarta partita giocata, nell’ottavo turno di campionato. Com’è finita l’annata? Come al solito, con 44 reti in 44 partite stagionali, 26 su 27 in campionato. Una media di un centro a partita.

Cristiano Ronaldo, Juventus: il primo gol potrebbe arrivare contro il Parma

Cristiano Ronaldo Juventus
Cristiano Ronaldo @ Getty Images

Bisogna dunque solo avere un po’ di pazienza e osservare la crescita delle prestazioni del portoghese: contro il Chievo Verona e la Lazio, si è fatto già avanti diverse volte con 15 tiri in due partite (di cui 8 nello specchio). Considerando anche gli altri quattro campionati europei principali, nessuno più di lui ha cercato la conclusione in porta. Statistiche alla mano il momento dello sblocco sembra giunto: sabato in Parma-Juventus potrebbe arrivare il primo tanto atteso gol in bianconeri di Cristiano Ronaldo.

Alessandra Curcio

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK