Cristiano Ronaldo Juventus
Cristiano Ronaldo @ Getty Images

Cristiano Ronaldo, Juventus news: le critiche del Ct della Croazia. Non solo applausi in questo inizio di stagione di Cr7 a Torino, con un colpo basso che arriva dal commissario tecnico della nazionale che si è piazzata seconda ai Mondiali 2018 giocati in estate in Russia.

Zlatko Dalic ha parlato a Sortske Novosti, sottolineando: “L’assenza di Cristiano Ronaldo alla Cerimonia Uefa? Non vale nemmeno parlarne. Tutto questo dimostra quello che dico da tempo e cioè che è un calciatore egoista e non lo vorrei mai nella mia squadra. E’ quel calciatore che pensa che non importa se vinciamo ma solo se segna lui“.

Cristiano Ronaldo, Juventus news: le critiche del Ct della Croazia

Niente di più sbagliato dell’opinione di Zlatko Dalic che sembra non aver mai visto una partita giocata da Cristiano Ronaldo in vita sua. Il calciatore portoghese infatti nelle prime tre prove in bianconero si è dimostrato assolutamente utile alla squadra e pronto a mettersi a disposizione degli altri, allontanandosi dalla porta e cercando di servire diverse palle al centro dell’area di rigore per i suoi.

Normale che il primo gol in bianconero sia una vera e propria ossessione di un calciatore che vuole assolutamente risultare fondamentale per i suoi calciatori. Un gol che non arriva e che l’ha visto anche disperarsi più volte al centro dell’area di rigore dopo un’azione fallita. Il calciatore ha dimostrato di saper giocare per la squadra, ma di voler regalare una gioia a chi l’ha accolto con grandissimo entusiasmo. Fino a questo momento non c’è riuscito, ma ha fatto comunque brillare gli occhi a tutti per numeri e giocate.

Risponderà alla polemica?

Cristiano Ronaldo Juventus
Cristiano Ronaldo @ Getty Images

Conoscendo Cristiano Ronaldo è molto difficile pensare che possa rispondere alla polemica da parte del commissario tecnico della Croazia. Più volte ha dimostrato di essere una persona molto intelligente e non intenzionato ad alimentare delle polemiche che si possono considerare assai inutili e sterili. Il ragazzo presto avrà modo di rispondere sul campo come ha sempre fatto lungo l’arco della sua carriera.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK