Pagelle Italia-Ucraina, i voti: top e flop. La gara è un’amichevole tra nazionali, la prima gara degli azzurri nella sosta.

La gara tra l’Italia e l’Ucraina, che si giocherà allo Stadio Marassi di Genova alle ore 20.45 è molto importante per entrambe le compagini che stanno cercando di ricostruire. Sia l’Italia, di Roberto Mancini, che l’Ucraina di Andriy Shevchenko sono uscite da due gestioni molto discutibili e stanno cercando di rifondare da zero. Anche gli ucraini, infatti, delusi dagli ultimi anni hanno deciso di iniziare un nuovo corso con l’ex attaccante di Milan e Chelsea. Questa sfida, giocata nel capoluogo ligure, verrà utilizzata per ricordare le vittime del drammatico incidente del crollo di Ponte Morandi, dove persero la vita svariate persone. Appuntamento, dunque, alle 20.45 quando ci sarà il fischio d’inizio e partiranno le danze a Marassi.

I voti dell’Italia

Calciomercato Juve Barella Chiesa Bereszynski Piatek Italia-Polonia Nations League
Barella @ Getty Images

Donnarumma 5

Florenzi 5.5

Bonucci 6

Chiellini 6.5

Biraghi 6

Verratti 5,5

Jorginho 6

Barella 6.5

Bernardeschi 7

Insigne 5

Chiesa 5.5

I voti dell’Ucraina

 

Pyatov 4

Karavaiev 5.5

Burda 5

Rakitskiy 5

Matvienko 5.5

Stepanenko 5

Malinovskiy 6

Zinchenko 6

Marlos 5

Konoplyanka 6

Yaremchuk 6

Italia-Ucraina, gli azzurri per crescere

Calciomercato Juve Lazzari Guerreiro Portogallo-Italia Nations League
Lazzari e Mancini @ Getty Images

Questa sera a Marassi, in quel di Genova, ci sarà la prima apparizione dell’Italia in questa seconda sosta; i ragazzi allenati da Roberto Mancini, infatti, affronteranno in amichevole l’Ucraina di Andriy Shevchenko. Gli azzurri si presentano a questa sfida con alcuni volti nuovi, dopo la disfatta nelle prime due partite di Nations League contro Polonia e Portogallo dove hanno raccolto soltanto 1 punto. Questa gara amichevole, che prepara il ritorno contro i polacchi, potrebbe dare risvolti interessanti e utili per il commissario tecnico italiano che vuole migliorare gli azzurri, in breve tempo.

Dall’altra parte, però, ci sarà una squadra che mentalmente sta come i nostri azzurri, dato che arriva da una rifondazione. I balcanici, infatti, non hanno vissuto bei momenti, calcisticamente parlando, negli ultimi tempi e hanno deciso di invertire la rotta. L’inserimento, come commissario tecnico, dell’ex attaccante del Milan ha dato una svolta a questa squadra e sta cercando di tirarla in piedi, insieme ai suoi collaboratori. Tra gli ucraini bisognerà tenere d’occhio, senza dubbio, il trequartista Konoplyanka che potrebbe essere pericoloso.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK