Inter-Juventus Icardi Higuain numeri a confronto
Icardi @ Getty Images

Video Atalanta-Inter, highlights e gol: il racconto per immagini. I nerazzurri arrivavano alla gara di oggi con la voglia di cercare punti importanti per non perdere contatto con Napoli e Juventus.  CLICCA QUI PER IL VIDEO DI ATALANTA-INTER

Atalanta-Inter, è sfida Gomez-Icardi

Mauro Icardi (Getty Images)

L’Inter si rituffa in campionato dopo il prestigioso risultato ottenuto martedì scorso contro il Barcellona in Champions League.

Handanovic, più di una conferma in porta: le doti tecniche di Samir Handanovic non sono sicuramente una novità. Il portierone nerazzurro in tutti questi anni di permanenza all’Inter ha acquisito sempre maggior consapevolezza dei propri mezzi sventando in più di un’occasione situazioni a dir poco roventi. In buona sostanza la maggior parte dei successi dell’Inter è stata costruita mattone su mattone anche grazie alla presenza di Samir.

La difesa, innesti buoni: con l’arrivo di Vrsaljico e De Vrij l’assetto tattico del pacchetto difensivo si è ulteriormente impreziosito di giocatori di un certo livello. Il tutto corredato dalle ottime prestazioni di Skriniar che, a parte la gara d’andata con il Barcellona, gestisce al meglio il reparto arretrato nerazzurro. Ultimamente anche l’ex juventino Asamoah sta facendo bene, anche se probabilmente ha bisogno di tempi più lunghi per ambientarsi al meglio.

Il centrocampo, non solo Perisic: oltre ai veterani della parte nevralgica del gioco della squadra di Spalletti, Perisic e Brozovic, ecco che anche Vecino sta svolgendo molto bene il suo ruolo, con ampie giocate e

talvolta tentando lui stesso la via del goal. Lo stesso Brozovic sta tornando a piacere al pubblico di San Siro, dopo aver vissuto momenti di appannamento se non proprio di assenza dal gioco interista, quest’anno sembra aver ritrovato lo smalto, e soprattutto la grinta, giusti.

Il secondo attacco dopo la Juventus: con 21 reti all’attivo e solo 6 subite l’Inter di Spalletti sta facendo molto bene nel campionato italiano, ed è ancora in corsa per la qualificazione nel suo girone in Champions. La punta di diamante resta sempre Mauro Icardi, che tiene sempre su la squadra e +d è l’unico in grado di risolvere una gara pur senza magari avere brillato, ad esempio proprio contro il Barcellona. Ma anche gli arrivi di Politano, spesso dirottato sulla fascia e di Lautaro, ancora acerbo ma con elevate potenzialità, stanno dando buoni risultati.

Donatella Swift

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK