higuain
higuain

Gonzalo Higuain, attaccante del Milan, nella gara di ieri è stato il peggiore in campo, tutti gli ex compagni hanno voluto, però, consolarlo.

La partita di ieri sera ha visto la Juventus, allenata da Massimiliano Allegri, vincere per 2-0 a San Siro contro il Milan. Decisive, infatti, le reti segnate da Mario Mandzukic e Cristiano Ronaldo, nel finale, per la conquista dei tre punti per i bianconeri. Il calciatore che ha fatto chiacchierare di più, però, non è tra le fila della vecchia signora, ma bensì il rossonero Gonzalo Higuain. L’ex di giornata, infatti, ha giocato una partita disastrosa a partire dal rigore sbagliato nel primo tempo, conquistato da lui grazie al colpo di mano di Medhi Benatia. Nel finale, poi, dopo un cartellino giallo ha perso la testa ed è stato espulso dall’arbitro Mazzoleni.

Juventus, i bianconeri consolano Higuain

Dybala Higuain cessioni Juve
Dybala e Higuain ©Getty Images

Tanti i gesti d’affetto, però, dei giocatori bianconeri o ex che hanno condiviso con lui una parte della parentesi a Torino. Tra questi, infatti, possiamo trovare Miralem Pjanic, Dani Alves, Medhi Benatia e Alex Sandro che attraverso il loro profilo Instagram hanno voluto lasciare un messaggio, di incoraggiamento, a Gonzalo Higuain.

L’attaccante argentino, in un’intervista a Sky Sport, nel dopo-gara ha voluto chiedere scusa a tutti per la sua reazione avuta in campo: “Le mie scuse sono sia per la squadra, che per mister Gattuso e ovviamente anche per tutti i tifosi; so che ho sbagliato, soprattutto nella reazione che ho avuto dopo l’ammonizione. Mazzoleni, però, sa quello che gli ho detto, non succederà più e mi prendo le mie responsabilità, com’è giusto che sia. Ho subito il fallo e sono stato ammonito, la mia reazione deriva solo da quello. Anche gli arbitri dovrebbero capire il momento di una partita, ci sono tante emozioni e non siamo robot”.

Milan-Juventus, serata nera per il Pipita

@Getty Images

La partita di ieri sera, a San Siro, è stata nel segno di Gonzalo Higuain anche se non, propriamente, in maniera positiva; l’attaccante argentino, del Milan, ha infatti sbagliato un calcio di rigore e, poi, si è fatto espellere per proteste reiterate nei confronti del direttore di gara Mazzoleni. Che non si sarebbe trattato di una gara semplice per l’ex bianconero era scontato ma ha fatto vedere, come, spesso la pressione di dover far bene a tutti i costi potrebbe rivelarsi deleteria. Gonzalo Higuain, dopo aver sbagliato il rigore, ha commesso un fallo che è stato accompagnato da un cartellino giallo, da lì ha perso la testa il nativo di Brest ed è stato espulso direttamente, senza l’utilizzo della doppia ammonizione.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK