Emre Can, Juventus

Emre Can, centrocampista della Juventus, in un intervento alla Bild ha voluto parlare della nazionale, dove non è stato convocato, e di Ronaldo. Il giocatore tedesco, ex Liverpool, sta uscendo in maniera prorompente nelle ultime settimane dopo qualche difficoltà, grazie alle sue prestazioni con la maglia bianconera.

Juventus, le parole di Emre Can

Emre Can

Emre Can, centrocampista della Juventus, ha parlato in una lunga intervista alla Bild, nella quale ha voluto commentare anche la non convocazione in nazionale: “Io non voglio commentare la non convocazione in nazionale, preferisco così. Volevo andare al Mondiale in Russia, ci ho creduto fino alle convocazioni, avevo fatto una finale di Champions League. Devo, però, accettare tutte le decisioni e credo che quella fosse stata presa perché, in precedenza, avevo saltato due mesi per un infortunio importante. Io vorrei essere convocato in pianta stabile nella Germania, diciamo che questo è il mio obiettivo e vorrei raggiungerlo quanto prima”.

Su Cristiano Ronaldo, invece, ha voluto commentare in questa maniera: “La gara dell’andata, al Wanda Metropolitano, non è stata per nulla facile per lui. Io con Ronaldo mi trovo veramente bene. Ha risposto alle critiche in maniera pazzesca, quella tripletta ha lasciato tutti di stucco. Mi impressiona perché non ha l’atteggiamento da stella, è uno con i piedi per terra, saluta tutti e ringrazia per ogni minima cosa. Io credo che la maggior parte della gente sarebbe sorpresa nel vedere i suoi comportamenti, non ci crederebbe”.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK