Juventus, l’esonero di Allegri pesa ancora sul bilancio

0
172

L’esonero di Massimiliano Allegri continua a pesare sul bilancio della Juventus. Ecco quanto emerge dalla relazione finanziaria.

Allegri bilancio Juventus

È passato ormai qualche mese dall’esonero di Massimiliano Allegri. E mentre l’ex tecnico della Juventus sta valutando varie ipotesi sul suo futuro, il suo addio ha lasciato qualche strascico in casa bianconera. Il riferimento è al bilancio della società piemontese. A spiegare il tutto è stato il sito ‘Calcio e Finanza’.

Juventus, ecco quanto è costato l’esonero di Allegri

Infatti, secondo quanto emerge dalla relazione finanziaria annuale datata al 30 giugno 2019, la Juventus ha effettuato accantonamenti per un importo complessivo di 16,05 milioni di euro. Questa cifra si riferisce  principalmente agli oneri per i tecnici esonerati: 15,67 milioni di euro. Quindi si può tranquillamente dire che l’esonero di Allegri è costato alla Juventus 15,67 milioni di euro. Questa somma rappresenta lo stipendio lordo del tecnico, che è sotto contratto con i bianconeri fino al giugno 2020. “Il 18 maggio 2019 la società ha deciso di cambiare la direzione tecnica della prima squadra, sollevando dall’incarico Massimiliano Allegri, cui vanno i ringraziamenti per gli straordinari successi conseguiti in queste ultime cinque stagioni sportive“, questo un estratto della relazione finanziaria.

Va ricordato che Massimiliano Allegri, con i suoi 7,5 milioni di euro di ingaggio, era l’allenatore più pagato della Serie A. ‘Calcio e finanza’ ha infine sottolineato come, se il tecnico dovesse riuscire a trovare un’altra sistemazione nel corso di questa stagione, o se dovesse subentrare a Maurizio Sarri tornando così sulla panchina della Juventus, quest’ultima potrebbe recuperare nel bilancio del prossimo anno parte delle somme accantonate nell’esercizio 2018/2019. Insomma, un esonero che continua a pesare. Quantomeno sul bilancio.