Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Napoli Juventus, il comportamento del bimbo mascotte scatena i social

Napoli Juventus, il comportamento del bimbo mascotte scatena i social

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:40

Piccola polemica per un episodio successo in Napoli Juventus. Il comportamento di un bimbo ha scatenato la reazione dei social.

napoli juventus
napoli juventus

Non è Napoli Juventus senza polemica. E sicuramente il match di ieri qualcuna l’ha senza alcun dubbio scatenata. Il pensiero va senza alcun dubbio all’accoglienza dei bianconeri nella città partenopea, ma anche a un piccolo episodio successo poco prima del fischio finale. A essere protagonista un bambino mascotte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Napoli Juventus, ecco l’accoglienza riservata alla Juventus

Napoli Juventus, il comportamento del bimbo mascotte scatena i social

Napoli Juventus
Napoli Juventus

Davanti alle telecamere che lo inquadravano a centrocampo con indosso la maglietta dell’odiata Juventus, non ha resistito alle ragioni del tifo e ha coperto lo scudetto bianconero con una mano facendo segno di no con l’altra. Il bambino ha spiegato successivamente il gesto in una intervista, che ora sta a dir poco spopolando sui social. Immediata è stata l’ira dei tifosi bianconeri. che ha spinto il padre del bambino partenopeo, assistito dall’avvocato Sergio Pisani, a chiedere la rimozione di quel video, frutto di una intervista, a suo dire, non autorizzata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Napoli Juventus, ecco il pensiero di Marcello Lippi

“Come sempre accade – ha voluto spiegare ai microfoni dell’Ansa il legale – si sta scatenando sui social una vera e propria gogna contro il piccolo e la sua famiglia, con circa un migliaio di commenti. I genitori chiedono l’immediata rimozione del video da parte di chiunque lo abbia pubblicato o solo condiviso. Penso che sia davvero inaccettabile che un minorenne possa subire l’invadenza di microfoni o telecamere al di là del consenso dei genitori che in questo caso comunque non c’è stato“. Insomma, il solito mare di polemiche e di reazioni esagerate.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK