Juventus, Cobolli Gigli: «Pjanic? Sembra una mozzarella»

0
174

La Juventus vive un momento davvero molto delicato. Dopo la sconfitta patita a Verona c’è un po’ di preoccupazione tra i tifosi, anche perché Inter e Lazio hanno vinto e adesso la lotta per lo scudetto è davvero apertissima.

Cobolli Gigli Paratici
Giovanni Cobolli Gigli @Getty Images

L’ex presidente bianconero Cobolli Gigli non è andato molto per il sottile commentando la stagione della squadra torinese ai microfoni di Radio Sportiva. Partendo con una critica all’attuale direttore sportivo Paratici: «Sono sempre stato critico e non vorrei sparare sulla croce rossa: Paratici ha detto che Dybala è il miglior bianconero, allora ci spieghi perché voleva venderlo» ha detto l’ex dirigente.

LEGGI ANCHE –>> Juventus, torna Chiellini: perché non provare una difesa a tre?

Una Juventus che avrebbe forse bisogno di alcuni cambiamenti nella sua rosa, magari inserendo qualche giovane in più. «Cristiano Ronaldo dimostra che un calciatore, da solo, non può risolvere i problemi di una squadra. Chiellini torna ma non è più un ragazzino: bisogna ricostruire su altre basi» ha detto ancora Cobolli Gigli.

Che ha anche sottolineato il momento negativo del giocatore che dovrebbe essere il faro della Juventus, ovvero Miralem Pjanic: «Ho detto che mi sembrava un po’ una “mozzarella” per il passaggio molliccio contro il Verona, forse ha bisogno di riposo» ha concluso l’ex presidente bianconero.