Rimborso biglietti Juventus-Inter, il Codacons attacca i bianconeri

0
175

Juventus-Inter è la partita più attesa di questo weekend calcistico di serie A. Un weekend decisamente insolito. L’emergenza Coronavirus ha costretto, di fatto, la Lega Serie A a decidere per la disputa a porte chiuse di cinque partite della 26esima giornata.

Juventus Stadium

Tra cui quella dello Stadium, che come è scontato dire sarebbe stato pieno di tifosi pronti a gustarsi uno dei match più belli dell’intero torneo. La questione del rimborso biglietti agli spettatori, impossibilitati ad accedere allo stadio, sta facendo discutere tantissimo.

E il Codacons ha alzato la voce, dicendosi pronto a denunciare in Procura la società calcistica torinese nel caso in cui non rimborserà ai tifosi i biglietti relativi alla partita Juve-Inter.

LEGGI ANCHE –>> Juventus, la difesa a tre come soluzione?

“E’ assolutamente impensabile che la Juventus non rimborsi i tifosi che si ritrovano in mano biglietti inutilizzabili per cause di forza maggiore – spiega il presidente Carlo Rienzi – perché se ciò dovesse avvenire, si concretizzerebbe un illecito, e potrebbe scattare la fattispecie di appropriazione indebita”.

Per tale motivo riteniamo che non servano generiche quanto inutili diffide verso il club, ma l’unica arma davvero efficace è il ricorso alla magistratura: per questo il Codacons – unica associazione che in Italia si è attivata a livello legale per tutelare i cittadini che non possono assistere a manifestazioni sportive ed eventi vari – presenterà un esposto alla Procura della Repubblica di Torino contro la Juve per la possibile fattispecie di appropriazione indebita, e un esposto all’Antitrust per pratiche commerciali scorrette, qualora la società decida di non rimborsare i biglietti ai tifosi.