Coronavirus, Juventus-Lione si gioca nel Sud Italia?

0
47

Juventus-Lione si giocherà in un posto diverso dallo Stadium? Questo è l’ultimo sussurro relativo al ritorno dell’ottavo di finale di Champions League. Un match nel quale i bianconeri saranno chiamati ad una grande prova, visto che dovranno rimontare lo 0-1 subito in Francia dall’undici di Rudi Garcia.

La Juventus festeggia @Getty Images

Inutile dirlo, tutto dipenderà dall’emergenza Coronavirus, che continua a tenere banco non solo in Italia ma ormai in tutta Europa e in tutto il mondo. Rmc Sport ha rivelato che la Uefa starebbe pensando di far giocare la partita nel Sud Italia, dove ancora il virus è meno diffuso e dunque ci sarebbero meno rischi per tutti.

LEGGI ANCHE –>>Ronaldo ha bloccato Transfermarkt, ecco perché

La Juventus in passato ha già giocato delle partite europee lontano da Torino. Nel 1997 giocarono il ritorno della Supercoppa Europea con il Psg a Palermo, dove i bianconeri giocarono pure due gare di Coppa Uefa nella stagione 1999-2000. Chissà che adesso la situazione non possa riproporsi.

Juventus-Lione già in campo a Cosenza

Il confronto tra Juventus e Lione c’è già stato negli anni passati nel Sud Italia e precisamente a Cosenza. Era il 24 luglio del 2010 quando si giocò una amichevole tra i club nello stadio “San Vito” e, per la cronaca, i bianconeri – allora guidati in panchina da Gigi Delneri – si imposero per 2-1.