Coronavirus, Spadafora: «Partite di Serie A in chiaro»

0
298

La serie A si appresta a scendere in campo nel weekend per recuperare alcune partite della ventiseiesima giornata, tra cui il big match Juventus-Inter. Il calendario è stato infatti rivoluzionato a causa dell’emergenza Coronavirus e fino al prossimo 3 aprile tutte le gare saranno disputate a porte chiuse.

diritti tv
Diritti tv

Una soluzione inevitabile purtroppo, che fa male al calcio, con i tifosi che saranno costretti ad abbandonare gli spalti e rimanere in casa a sostenere la propria squadra davanti al televisore.

LEGGI ANCHE –>>Juventus-Inter, Chiellini rimane un punto interrogativo

Proprio per agevolare tutto questo, ed evitare magari anche assembramenti di persone, il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, ha inviato una lettera al presidente della Figc Gabriele Gravina e per conoscenza al presidente della Lega Calcio Seria A, Paolo Dal Pino. L’obiettivo del ministro è quello di cercare di capire le eventuali condizioni per trasmettere in chiaro le partite di Serie A. Se non da questo weekend almeno della prossima giornata di campionato.

Un modo per poter unire tutti gli appassionati di calcio in questo momento così difficile. La proposta di Spadafora ha trovato il consenso della Figc, si attendono invece le risposte di Lega Serie A e delle emittenti televisive che possiedono i diritti.

Come ha sottolineato Spadafora nella sua lettera, la trasmissione in chiaro della Serie A “costituirebbe un bellissimo segnale verso tutti gli italiani, ma anche un modo per limitare i disagi associati alle misure di contenimento in essere e, addirittura, di cooperare attivamente al raggiungimento delle loro stesse finalità”.