Serie A, è diatriba sugli allenamenti: Lotito contro tutti?

0
4

Lotito contro tutti? La ripresa degli allenamenti è il tema che potrebbe vedere scontrarsi i presidenti di Serie A: ecco la situazione.

Lotito

19 a 1. Potrebbero essere questi gli schieramenti che ci saranno oggi all’Assemblea di Lega, dove si parlerà della ripresa degli allenamenti. L’unico a supportare questa tesi sembrerebbe essere il patron della Lazio Claudio Lotito. Anche il Napoli avrebbe infatti cambiato idea. L’idea della maggioranza è quella di tornare in campo quando i medici riterranno si possa fare senza conseguenze e tutti insieme. Il rischio è infatti quello di creare disparità di condizione atletica e fisica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Agnelli Lotito, scontro a distanza: botta e risposta Juve-Lazio

Serie A, per la ripresa degli allenamenti Lotito è in minoranza

Juventus-Lazio mercato Milinkovic-Savic Luiz Felipe mercato Lotito
s

La Federazione dei medici sportivi si è già espressa: “È doveroso alla luce dell’attuale situazione di emergenza sanitaria raccomandare per le società professionistiche l’interruzione degli allenamenti collettivi almeno fino al 3 aprile“. Ed è quindi molto probabile che voterà per tornare in campo dal giorno successivo. E tra l’altro il 4 aprile le squadre scenderanno in campo mantenendo una serie di precauzioni. I giocatori infatti si alleneranno divisi in piccoli gruppi. Per le sedute collettive l’appuntamento dovrebbe essere per il 15 aprile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tifosi Juve furibondi. La decisione di Lotito lascia tutti quanti di sasso

Ora però resta da capire quale sarà il comportamento e l’atteggiamento di Lotito. Il presidente della Lazio si adeguerà alla maggioranza o richiamerà giocatori e staff a Formello già nei prossimi giorni? Il patron dei biancocelesti potrebbero appellarsi al diritto dei club, e quindi dei rispettivi medici, di decidere in totale autonomia. Non sono ovviamente mancati i confronti con altri club, tra cui la Juventus, nella persona di Andrea Agnelli, e l’Inter, rappresentata dall’ad Beppe Marotta. Insomma, non resta che vedere che cosa accadrà e che cosa succederà.