Del Piero: «Serie A, giusto ripartire. Juve avanti, ma nulla è scontato»

0
10

Alex Del Piero è un campione che non ha bisogno di presentazioni. Con la Juventus ha vinto praticamente tutto ed è stato un giocatore idolo di generazioni e generazioni di tifosi bianconeri. L’ex numero dieci ha rilasciato oggi una intervista alla “Gazzetta dello Sport” nella quale ha parlato di molti argomenti.

Alessandro Del Piero (getty images)

Uno di questi riguarda proprio il suo passato. Quando gli si chiede quali siano le sue partite che un giovane tifoso bianconero – uno che non ha potuto vedere dal vivo il suo talento – dovrebbe riguardarsi, Del Piero non ha dubbi: «In bianconero tra le più famose scelgo Juve-Fiorentina, ovviamente, e la finale di Tokyo contro il River. In Nazionale Italia-Germania del 2006. Tra quelle che vengono ricordate un po’ meno, cito la vittoria con la punizione contro la Lazio, nell’anno del mio ultimo scudetto, e in azzurro la semifinale contro l’Olanda a Euro 2000. Ho fatto il terzino per tutta la partita. Un modo per dire ai ragazzi: ehi belli, potete anche avere talento, ma se non sudate e se non vi sacrificate per la squadra, non andate da nessuna parte» ha detto alla rosea.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Juventus, pure la Roma su un obiettivo bianconero

Sagge parole quelle di Del Piero. Che spera che la serie A possa ripartire al più presto. «La priorità è sempre e comunque la salute di tutti, dunque serve il massimo livello di sicurezza. Ma la seconda priorità deve essere quella di ripartire per affrontare l’altra emergenza: quella dell’economia, dei posti di lavoro. Non mi piacciono i discorsi demagogici di chi quasi criminalizza chi sta provando a rimetterci in marcia. Per questo dico che quando si avrà l’ok dei medici sarà giusto tornare a giocare, dapprima ovviamente a porte chiuse.

E dunque quello che possiamo fare oggi è continuare a lavorare, studiare le formule dei campionati, i calendari. Questo non vuol dire soltanto tornare a una vita se non normale almeno più normale, ma soprattutto pensare a come far ripartire un movimento che dà lavoro a tante persone» ha detto il campione della Juventus.

Che però per l’eventuale ripresa non vede una Juventus favorita per lo scudetto. «Assolutamente no, nessuna favorita. La Juve è un po’ più avanti, per qualità assoluta. Ma nulla è scontato» conclude Alex Del Piero.