Juventus, Condò: “Allegri è stato mandato via per un motivo”

0
477

Il giornalista sportivo Paolo Condò ha parlato ai microfoni di TMW Radio di tante questioni riguardanti la Juventus e sul motivo dell’addio di Allegri

allegri juventus
Massimiliano Allegri

Il giornalista Paolo Condò ai microfoni di TMW Radio ha parlato -in generale- del momento del calcio italiano con la pandemia del Coronavirus, soffermandosi su alcuni aneddoti interessanti di casa Juventus e di Allegri pronosticando come finirà il campionato, ecco le parole del giornalista:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Marotta prova a parlare con Raiola. L’Inter sogna di portare Pogba a Milano

Juventus, Condò: “Allegri è stato mandato via per un motivo”

Lega Serie A
@Getty Images Allianz Stadium

Alla domanda sull’ipotesi di vedere Pjanic nel ruolo di mezzala con Bentancur davanti alla difesa, il giornalista ha risposto soffermandosi sul motivo per cui la Juventus abbia scelto Sarri al posto del mister Allegri: ” Sarri parla delle quantità di palloni toccate da Pjanic, da sempre. Non è stato contento ed è evidente che si va in cerca di un’altra soluzione. In prospettiva poi il bosniaco può avere un ottimo mercato e magari la Juve sta pensando anche a questo. Ora Bentancur è pronto a diventare titolare o almeno stanno facendo questo ragionamento. È stato esonerato un allenatore vincente come Allegri. Come con lui, ci si gioca molto in poche partite, quelle importanti, che devono ancora arrivare. Mandando via Allegri, lo fai perché ritieni maturo di poter puntare alla Coppa, ed è questa che Sarri deve portare alla Juventus. Il lavoro fatto sinora è positivo. Ho visto nelle partite che contano, una Juve molto positiva. Parlo delle partite con l’Inter e con l’Atletico. Se alla fine arriverà almeno in finale di Champions, conquistando il campionato, la scommessa è vinta. Dovesse uscire, sono i risultati a dover decidere il suo destino”. Secondo il giornalista quindi, la Juventus ha dato le chiavi della squadra a mister Sarri per l’unico obiettivo della Champions, infatti sembra proprio questa, almeno per il giornalista, la motivazione per cui la Juventus abbia optato per una nuova figura al fine di un obiettivo che i bianconeri inseguono da troppo tempo. Con l’attesa di una ripresa effettiva delle competizioni la Juventus continua a sognare il sogno Champions con la piena consapevolezza di dover recuperare una gara persa all’andata degli ottavi di finale in casa del Lione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>È terminato il Comitato esecutivo della UEFA, ecco le decisioni