Juventus, arriva la maxi plusvalenza da 122 milioni

0
100

La Juventus sta per portare a termine una maxi plusvalenza da 122 milioni di euro, che porterà molti benefici alle casse bianconere, tutti i dettagli:

Miralem Pjanic, Calciomercato Juventus (Getty Images)

Con l’affare Arthur – Pjanic sia la società bianconera che quella blaugrana del Barcellona registrerebbero delle plusvalenze record dall’operazione. Il Barcellona, come riporta un sondaggio stilato su Calciomercato.it porterebbe un effetto positivo superiore ai 65 milioni di euro dalla cessione del centrocampista brasiliano Arthur, che alla Vecchia Signora andrebbe con un ingaggio da 5 milioni di euro più bonus. Pjanic, invece, continua a pesare sul bilancio bianconero di circa 13 milioni, e la sua cessione frutterebbe una plusvalenza di 57 milioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, arriva l’occasione dal Bayern Monaco: i dettagli

Juventus, arriva la maxi plusvalenza da 122 milioni

Calciomercato Juventus
Arthur Melo @Getty Images

Il regista bosniaco della Juventus ha sempre messo il Barcellona in cima alle sue preferenze, e in Spagna andrebbe a percepire uno stipendio intorno ai 10 milioni di euro. La fumata bianca è quindi vicina, con un affare che porterà benefici ad entrambe le società che come sappiamo necessitavano di rinnovi. Arthur per altro è il profilo che più si adatterebbe alle dinamiche del gioco offensivo di Maurizio Sarri con un operazione che farebbe felici entrambi gli allenatori. Pjanic, invece, colmerà il suo sogno di poter giocare con Messi e compagni in un campionato come la Liga. Un affare che soddisferà sia tecnicamente che sul piano economico entrambe le società, che, come sappiamo, hanno come dead line di chiusura della trattativa il 30 giugno. La Juventus oltre al cartellino di Miralem Pjanic dovrebbe versare una cifra intorno ai 10 milioni di euro come conguaglio nelle casse del Barcellona per il cartellino di Arthur  che viene valutato dalla società blaugrana almeno 80 milioni di euro

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Dybala vale Messi. La Joya sempre più vicina alla pulce su una statistica