Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Sarri: «L’Atalanta? La Juventus andrà dal dentista, come ha detto Guardiola»

Sarri: «L’Atalanta? La Juventus andrà dal dentista, come ha detto Guardiola»

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:54

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, si lecca le ferite dopo il ko clamoroso di Milano con i rossoneri. «Lasciamo starei sorteggi di Champions».

Juventus
Maurizio Sarri, allenatore della Juventus (Getty Images)

Maurizio Sarri domani sera sarà al cospetto dell’Atalanta. La Juventus, dopo la sconfitta di Milano,si ritrova a dover affrontare l’osso più duro del campionato. «Questa è una fase importante della stagione – ha detto dai canali ufficiali -. L’Atalanta in questo momento va considerata una realtà: sta facendo benissimo e ha numeri di grandissimo livello soprattutto in trasferta. Quindi è un avversario difficilissimo ma ormai lo è da diverso tempo. La più bella definizione dell’Atalanta penso sia quella di Guardiola: è come andare dal dentista, ne puoi uscire anche bene ma il male lo senti comunque».

LEGGI ANCHE >>> Higuain alla Fiorentina, Calciomercato: c’è lo scambio con Chiesa

Sarri e i sorteggi di Champions League

Giorgio Chiellini, capitano della Juventus (Getty Images)

Dall’urna la Juventus ha pescato il peggiore tabellone possibile. «No lasciamo perdere, non mi interessa. In questo momento abbiamo un solo obiettivo che è il campionato e poi penseremo al Lione – dice Sarri -. È talmente lontano dai nostri pensieri che non ci dobbiamo perdere neanche la minima energia».  Il tecnico della Juve poi svela le condizioni di Alex Sandro e Chiellini. «Sono due situazioni completamente diverse. Alex Sandro ha fatto stop di 10 giorni per un infortunio quindi la fase di rientro in gruppo è molto più veloce. Giorgio ha fatto un percorso purtroppo diverso perché dal 30 agosto in poi gli allenamenti con la squadra sono stati pochi con lunghi periodi di rieducazione. Ha avuto qualche problemino dopo la sosta perché chiaramente dopo mesi di rieducazione starne altri due fermo in casa gli ha comportato qualche problematica nel momento della ripresa. È un giocatore che negli ultimi 11 mesi è riuscito ad allenarsi pochissimo con il gruppo. Il suo è un recupero più lungo per forza di cose». Insomma, domani Sandro sarà in panchina,  mentre il capitano in tribuna.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK