Higuain, Juventus: contro il Lione sarà prova del nove per la permanenza

0
8

Per il Pipita la gara di venerdì sera di Champions League sarà una vera prova del nove che garantirà la permanenza o l’addio definitivo dalla Juventus

Juventus
Higuain, Juventus (Getty Images)

Per il Pipita Gonzalo Higuain la partita del ritorno degli ottavi di Champions League contro il Lione all’Allianz Stadium sarà un’autentica prova del nove. Il Pipita proprio come la Juventus e anche come l’allenatore Maurizio Sarri si gioca molto venerdì sera. Una sfida di cruciale importanza che, nel caso di vittoria, garantirà il passaggio ai quarti di finale contro la vincente fra Manchester City e Real Madrid. Un match che garantirà al Pipita la possibile riconferma, qualora appunto, Higuain dimostrasse di essere ancora abile goleador. Una prova del nove che sarà decisiva per l’attaccante argentino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Cuadrado, il jolly di Sarri e della Juventus. Il colombiano sprinta

Higuain, Juventus: contro il Lione sarà prova del nove per la permanenza

Gonzalo Higuain, Juventus (Getty Images)

il Pipita infatti molto probabilmente partirà come titolare nella sfida di Champions League. Ora ci saranno da capire le condizioni di Paulo Dybala che verranno monitorate ancora nei prossimi giorni con la speranza di poterlo recuperare in tempo, ma qualora la Joya non dovesse recuperare dall’infortunio, Higuain scalda i motori per farsi trovare pronto insieme al fenomeno portoghese Cristiano Ronaldo. Con questa partita il Pipita si gioca il suo futuro alla Juventus, che dopo i 66 gol in maglia bianconera potrebbe essere l’ultima stagione in bianconero, ma se appunto, il Pipita desse dimostrazione di essere ancora in ottima forma, magari, siglando un gol importante ecco che la società potrebbe cambiare idea su di lui e puntare su l’altro anno di contratto che lega Higuain ai bianconeri. Venerdì sera si scoprirà il futuro dell’attaccante argentino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Juventus, due obiettivi sfumati? Il Milan pronto a sferrare l’attacco vincente