Juve, terminato l’isolamento al JHotel: ecco cosa succede ai nazionali

0
21

Attraverso una nota apparsa sul proprio sito ufficiale, il club bianconero ha comunicato che è terminato l’isolamento fiduciario a cui tutti i giocatori erano stati sottoposti in seguito alle due positività emerse nei giorni scorsi.

Juventus
Juventus, Serie A (Getty Images)

JUVENTUS CORONAVIRUS ISOLAMENTO FIDUCIARIO/  La partita non disputata domenica sera allo Stadium ha inevitabilmente portato degli strascichi importanti a livello mediatico. La decisione dei partenopei di non partire alla volta di Torino, fermati dall‘Asl della Regione Campania, è attualmente sotto indagine degli organi competenti. D’altro anche la Juventus, che nella giornata di venerdì ha visto due membri dello staff risultare positivi al tampone anti Covid, era in isolamento fiduciario.

Leggi anche–>Paratici, stipendio in crescita alla Juventus. Ma c’è la Roma (senza Allegri)

L’imperfetto è d’obbligo perché tramite un breve comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, il club bianconero ha fatto sapere che è terminato l’isolamento fiduciario dei giocatori presso il JHotel; ragion per cui i calciatori convocati dalle Nazionali potranno regolarmente lasciare Torino.

Juve, è finito l’isolamento fiduciario: ecco la situazione

Vediamo insieme quanto apparso sul sito ufficiale della Juventus: “Il club comunica che, come conseguenza dei controlli previsti da protocollo, compiuti sul Gruppo Squadra in questi giorni, l’Asl competente ha rilasciato il nullaosta per l’abbandono dell’isolamento fiduciario presso il J Hotel con l’obbligo di continuazione dell’isolamento presso la nostra abitazione.

Leggi anche–>Marcelo, la Juventus ha provato a prenderlo negli ultimi giorni

I calciatori e lo staff potranno recarsi al centro d’allenamento per le normali attività. I calciatori convocati nelle Nazionali sono autorizzati a raggiungere le rispettive squadre poiché le cautele correlate alla condizione di isolamento fiduciario potranno essere continuate a cura degli staff sanitari delle rispettive Federazioni.”