Panenka in terapia intensiva. Calcio in ansia per l’inventore del “cucchiaio”

0
63

Antonin Panenka fu il primo a tirare un rigore a cucchiaio nella finale degli Europei del 1976 con la sua Cecoslovacchia. Ora è ricoverato a Praga in gravi condizioni.

(Photo Allsport/Getty Images)

Il cucchiaio, questo sconosciuto. Almeno fino a 44 anni fa. Antonin Panenka, di certo, si sarà chiesto mille volte quanto avrebbe guadagnato se avesse registrato un marchio. O, meglio se avesse potuto brevettare il suo gioiello. Quale? Beh il rigore che comunemente in Italia viene chiamato alla Totti. Penalty che tutti gli hanno copiato: Messi, Zidane, Pirlo… Oggi ha 71 anni e il calcio prega per lui. Trattiene il respiro come fecero i tifosi sul suo tiro dagli undici metri. Un tocco morbido sotto la palla, accarezzata appena, che plana in rete con il portiere già accartocciato su un lato, ormai beffato.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, nuova destinazione per Emerson Palmieri

Panenka ricoverato a Praga

Il portale Sportmediaset spiega che è ora in gravi condizioni a causa di un’infezione da coronavirus. Attualmente si trova in terapia intensiva presso un ospedale di Praga. Lo riferisce il club di cui è presidente onorario, i Bohemians. Panenka tiene così sul filo del rasoio i suoi fan e quelli di tutto il mondo che gli riconoscono originalità estrema.