Juventus, Pirlo in emergenza: “I giocatori dovranno sacrificarsi”

0
37

Tutto pronto in casa Juventus per il big match che vedrà la formazione di Andrea Pirlo affrontare domani in Champions League il Barcellona.

Juventus

Una partita sicuramente affascinante, anche se gli spagnoli non stanno certo vivendo il loro momento migliore della storia recente. Ci sarà sicuramente Messi, mentre su Cristiano Ronaldo c’è ancora il grosso punto interrogativo legato alla positività Covid. Il tecnico della Juve ha anche un altro dubbio importante, quello legato alle condizioni di Bonucci, acciaccato. In caso di suo forfait, probabile, Pirlo dovrà cambiare modulo e rinunciare alla difesa a tre. Su questo aspetto e su tanti altri proprio l’allenatore ha parlato in conferenza stampa.

LEGGI ANCHE –>Juventus, si allunga lo stop di Alex Sandro: le partite che salterà

Juventus, le parole di Andrea Pirlo

Juventus
Pirlo allenatore della Juventus, @Getty

“Il Barcellona è una squadra forte, composta da campioni, nonostante le assenze di Piqué e Coutinho, e dovremo affrontarla con voglia e determinazione. – le parole pubblicate sul sito internet della Juventus – Non è decisiva, ma è sempre una bella sfida, una di quelle che tutti i giocatori vorrebbero affrontare. Non vediamo l’ora di scendere in campo per vedere il nostro valore. In difesa giocheremo a quattro, come sempre fatto finora, anche perché non ho altri difensori al momento. Bonucci verrà valutato domani, mentre per de Ligt non abbiamo ancora l’ok” ha detto Pirlo.

“McKennie? Non credo domani possa giocare in difesa. Cercheremo di mettere in campo al meglio i giocatori a disposizione, che dovranno sacrificarsi e giocare un grande match contro avversari difficili da affrontare. A centrocampo sarà una sfida tra giocatori tecnici, noi forse abbiamo più forza e gamba e dovremo cercare di metterla su questo piano. In avanti Dybala sta bene, è un po’ stanco, ma è normale dopo la prima partita. Lui e Morata contro il Verona hanno fatto una buona gara e siamo soddisfatti” ha detto ancora l’allenatore bianconero.

LEGGI ANCHE –>Isco alla Juventus, Zidane lo consegna ai bianconeri