Juventus, risoluzione contrattuale: c’è l’annuncio ufficiale

0
36

Secondo quanto riportato da Tancredi Palmieri sul suo profilo Twitter, si infittiscono le voci relative a un presunto allontanamento di Maurizio Lombardo, uomo fidato di Paratici. La prova di un tentativo di ricongiungimento con Marotta?Juventus

Juventus Maurizio Lombardo/ Importanti novità in casa Juventus. Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, sarebbe stato sollevato dall’incarico di segretario generale Maurizio Lombardo, uomo di fiducia di Fabio Paratici, che coordinava molti dei movimenti “interni” del club bianconero, autorizzando ad esempio la stipulazione dei contratti. Il dirigente storico, che militava nelle fila della dirigenza bianconera da tanti anni, rappresentava un importante collante tra la sfera presidenziale e quella più propriamente amministrativa: non sono stati ancora resi noti i motivi dell’addio, anche se più di una supposizione è stata fatta a riguardo.

Leggi anche–>Juventus e Fiorentina, dopo Chiesa altro incrocio all’orizzonte

Come già anticipato in precedenza, Lombardo rappresentava una vera e propria “ombra” di Paratici, dal momento che aveva instaurato con quest’ultimo un rapporto che andava oltre la sfera lavorativa. Che il suo allontanamento sia un antipasto di un prossimo addio di Paratici? Prematuro a dirsi, anche se non assolutamente inverosimile. La supposizione potrebbe non essere assolutamente fuorviante anche perché, a dispetto dell’ultimo Cda bianconero che ha sancito l’accordo di un altro anno con Paratici, la posizione del successore di Marotta è tutt’altro che solida. E l’attuale uomo mercato dell’Inter potrebbe c’entrare anche con la notizia di quest’oggi: vediamo perché.

Juventus, addio Lombardo: c’è lo zampino di Marotta?

La decisione di Marotta di abbandonare la Vecchia Signora per accasarsi all’Inter sicuramente lasciò di stucco i vertici dirigenziali bianconeri. Eppure, non tutti furono scontenti dell’addio dell’ex amministratore delegato della Sampdoria. Si vocifera che proprio Lombardo avesse accolto la notizia di buon grado, conscio del fatto che il suo “pupillo” Paratici avrebbe potuto scalare le gerarchie facilità. Ecco perché c’è stato chi, come Tancredi Palmieri, una volta appresa la notizia dell’allontanamento di Lombardo, ha subito pensato ad un possibile ( al momento piuttosto improbabile) riavvicinamento con Beppe Marotta, anche alla luce delle voci di un addio di Paratici sempre più insistenti.

Leggi anche–>Juventus, una consegna “speciale” per Pirlo