Maradona e quell’intervista del 1992: il Pibe sognava la Juventus

0
1284

Juventus, Maradona e la famosa intervista nel 1992 dove aveva dichiarato di sognava bianconero, ecco quali furono le sue parole:

Maradona, all’Allianz Stadium (Getty)

Juventus, in una famosa intervista risalente al 1992, il Pibe de oro aveva dichiarato di sognare la Juventus.

La morte di Diego Armando Maradona ha lasciato il mondo del calcio certamente più povero, ieri la brutta notizia ha colpito tutti, di qualsiasi fede calcistica e il cordoglio è stato universale, visto che si è spenta una delle più importanti stelle del calcio mondiale. Grande “rivale”, anche da un punto di vista “ideologico”, della Juventus, l’ex campionissimo argentino, nel lontano 1992, quando era allora in forze al Siviglia, aveva però rilasciato un’intervista nella quale aveva speso parole al miele per il club bianconero. Ecco uno stralcio dell’intervista in questione, ripresa anche oggi dal “Corierre di Torino“: “La Juventus era il mio grande sogno e sarei stato il giocatore che parla e urla in campo, che trascina i compagni e che manca dai tempi di Bettega e Tardelli, quando la Juventus vinceva tutto”.

LEGGI ANCHE>>>Arturo Vidal, da ex idolo dei tifosi a interista bistrattato: cos’è cambiato?

Maradona e quell’intervista del 1992: il Pibe sognava la Juventus

Maradona contro la Juventus (Getty Images)

Nell’intervista Maradona aveva sottolineato anche che cosa avrebbe potuto fare nella Juventus : “A Torino avrei fatto collezione di scudetti, sarei ancora in una città dove puoi passeggiare tranquillamente in via Roma, senza essere molestato, come mi capitò quando stavo in Italia da pochi mesi e a Napoli non potevo uscire dall’albergo. La Juventus è un club straordinario e di fronte all’Avvocato bisogna togliersi il cappello. È troppo forte, troppo distante da Berlusconi al Milan”. 

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, colpo imminente: si chiude in settimana

Un ricordo che fa certamente piacere, e pensare già al glorioso passato della Vecchia Signora, con tanto di Maradona sarebbe stato ancora più emozionante. Ma la magia del calcio alle volte riesce ad andare oltre ai colori. Diego è per tutti gli appassionati del pallone una leggenda che non verrà mai dimentica. Nel cordoglio per la scomparsa del fenomeno argentino si sono uniti molti nomi del passato e presente bianconero, per onorare un talento indimenticabile.