Juventus, Pirlo dietro a Sarri: otto punti in meno rispetto all’anno scorso

0
229

Juventus, Pirlo è otto punti in meno rispetto a Sarri nella classifica odierna. Il pareggio di ieri ha sancito una netta differenza.

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @Getty

Juventus, la squadra di Andrea Pirlo si trova, in questo momento, a otto punti in meno a quella allenata da Sarri la scorsa stagione. Una differenza numerica abbastanza importante che però non sembra preoccupare particolarmente il maestro. C’è da dire che la stagione è iniziata in un’altra maniera, molte squadre si sono profondamente potenziate e la situazione Covid non ha comunque dato il tempo necessario a Pirlo di preparare la sua nuova squadra, composta, per lo più, da giovani promesse del presente e del futuro. Una rifondazione che ha visto cambiare molto degli undici titolari di Sarri ma che purtroppo non si è riconfermata, almeno nel punteggio del momento, a livello.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, il retroscena su Chiesa: fu preferito al francese

Juventus, Pirlo dietro a Sarri: otto punti in meno rispetto all’anno scorso

Juventus
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus (Getty Images)

Il primo bilancio della prima parte della stagione non è di certo così roseo, la Juventus non è più in testa alla classifica inseguendo le milanesi.

Nonostante sia rimasta con il Milan l’unica squadra ad oggi imbattuta, la Juventus sta effettivamente marciando con il freno a mano tirato e gli otto punti in meno rispetto al alla stagione scorsa, 2019/2020, preoccupano alcuni tifosi. Cristiano Ronaldo e compagni hanno infatti messo a referto il loro sesto pareggio stagionale in dodici partite: un risultato inedito per la Juventus che risulta a meno quattro punti dalla capolista Milan. Risultati che comunque non sono ancora definitivi, ci mancherebbe, ma che rivalutano leggermente in positivo il rendimento di Sarri.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, Calhanoglu: la svolta entro fine anno

Dopo le prime tredici giornate di campionato dello scorso anno, la Juventus aveva infatti conquistato 32 punti con dieci partite vinte e, a differenza di quest’anno, solo due pareggi. Ma Pirlo ha comunque portato una ventata di novità e rivoluzione nella rosa bianconera: nove potenziali titolari sono tutti sotto i 25 anni. Numeri che sorridono ma un po’ meno alla classifica. Gli scontri diretti, quest’anno, potranno essere più fondamentali che mai.