Malagò su Juventus-Napoli: «Non è sentenza politica. Il Coni non c’entra»

0
240

Il presiente del Coni, Giovanni Malagò, sgombra il campo da illazioni sulla sentenza del Collegio di Garanzia che ha annullato il 3-0 a tavolino di Juventus-Napoli.

presidente Coni Malagò
Malagò

«Il collegio di garanzia non è del Coni ma presso il Coni. Avanzare sospetti politici sarebbe come dire che dietro una sentenza della Procura di Milano contro Mario o Antonio ci sia il Presidente della Repubblica. Hanno preso questa decisione, condivisibile o meno, ma il Coni non c’entra». Lo ha dichiarato Giovanni Malagò in un’intervista a Il Giornale sul tema di Juventus-Napoli. Come noto, l’organo da lui presieduto ha ribaltato i primi due verdetti della giustizia sportiva. Ha imposto pertanto la disputa della partita non giocata lo scorso 4 ottobre e cancellando il 3-0 a tavolino per i bianconeri e il punto di penalizzazione comminata al club di De Laurentiis.

LEGGI ANCHE >>> Khedira allo scoperto: «Sì, mi piacerebbe giocare in Premier»

Malagò e gli stadi aperti

Giovanni Malagò (getty images)

Non solo Juventus-Napoli, però. Malagò nella sua intervista ha toccato anche altri temi. «Io capisco Gravina, come capisco Dal Pino o Ghirelli, oppure ancora Gandini per il Basket e Righi per il volley. Ma qui viviamo tutti alla giornata, non si sa neppure se il 4 saremo in zona rossa o arancione, di che parliamo? Stadi aperti e impianti chiusi? Questo è un paese in cui troppa gente parla di tutto».