Cristiano Ronaldo, pesano più i gol o la sua ingombrante figura?

0
219

Cristiano Ronaldo è la Juventus. Su questo c’è poco da discutere perché il portoghese si è reso fondamentale come nei precedenti club.

Juventus
Cristiano Ronaldo, Juventus @Getty

Il mondo Juve si interroga sulla figura di Cristiano Ronaldo. Il portoghese è un calciatore straordinario, che a 37 anni ha segnato 33 gol nel 2020. Insomma, il suo fisico è quello di un ventenne e il rendimento è quello del migliore calciatore del secolo. Il premio di Dubai, probabilmente, non è solo marketing. E’ la consapevolezza che un uomo bionico come lui non potrà nascere di certo a stretto giro di posta. Allora meglio portarsi avanti con i trofei, avrà pensato qualcuno. Però i bianconeri qualche domanda se la pongono

LEGGI ANCHE >>> Zaniolo alla Juventus, calciomercato: accordo raggiunto, c’è l’intesa

La valenza di Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo è l’unico calciatore della storia che è più grande della società stessa della Juventus. Non era mai capitato, nemmeno ai tempi di Del Piero o Platini, che un calciatore fosse al di sopra del club. I comportamenti, assolutamente autorizzati e mai polemici, hanno confermato che laddove il Re giochi, non c’è spazio per antagonisti e controfigure. Ne hanno fatto le spese calciatori come Benzema, Beckham e ora Paulo Dybala. Agnelli e Paratici si interrogano su un aspetto: cosa conta di più? I gol realizzati a grappoli dal portoghese o la sua ingombrante presenza? In base alla risposta, è probabile che nel 2021 verrà offerto o meno il rinnovo a CR7.