Pagelle Juventus Udinese e voti: Cr7 salva tutto, Chiesa ok. Danilo male

0
735

Voti e pagelle di Juventus Udinese: ecco la valutazione delle prestazioni della gara dello Stadium, terminata per 4-1.

Pagelle Juventus Udinese/ Un match da vincere per la Juve, e i bianconeri non se lo sono fatti ripetere due volte, avendo la meglio per l’Udinese per 4-1 grazie a Cristiano Ronaldo e Chiesa. Nel finale rete di Zaageelar e Dybala. Tre punti importanti per i Campioni d’Italia, che si portano al quinto posto in classifica. Diamo uno sguardo ai voti dei protagonisti.

Leggi anche–>Gomez alla Juventus, calciomercato: Bernardeschi nell’affare, c’è l’offerta

Pagelle Juventus

Szczesny 6,5: La parata su Lasagna sull’1-0 pesa moltissimo sull’economia del match. Sempre puntuale nelle uscite, dà sicurezza ad un reparto che è apparso privo di certezze, soprattutto nella prima frazione di gioco. Non avrebbe potuto nulla sul colpo di testa di Larsen, stampatosi sulla traversa.

De Ligt 6: Non rischia quasi nulla sia quando c’è da impostare, che da difendere.

Bonucci 6 Ordinaria amministrazione per Bonny, reduce dal match terribile contro la Fiorentina. “Pulisce” un paio di situazione scomode.

Danilo 5,5 Alcune volte si addormenta su chiusure preventive abbastanza prevedibili, che danno modo a Lasagna e a De Paul di incunearsi nella difesa juventina

Alex Sandro 6 La sua prestazione lievita alla distanza, nel momento in cui trova molto più campo per galoppare sulla fascia

Ramsey 6,5 Il gallese è uno dei più volitivi: trova anche il goal, annullato per fallo di mani. Il trequartista ex Arsenal trova molti spazi tra le linee

Bentancur 6 Prestazione senza infamia e senza lode

Chiesa 7: Frizzante, volitivo, energico, salta sempre l’uomo non dando mai punti di riferimento. Il goal, il secondo in campionato,  premia una prestazione importante del figlio d’arte

Ronaldo 7,5 Quando il gioco si fa duro, Cr7 mostra di essere almeno due spanne sopra gli altri, trascinando i suoi compagni ad una vittoria fondamentale. Prima trova il goal con una staffilata dai 20 metri che non lascia scampo a Musso. L’assist per Chiesa è un cioccolatino tutto da scartare, mentre il 3-0 mette in ghiaccio totalmente la gara senza se e senza ma.

Dybala 6 La Joya appare un corpo avulso alla manovra. Non incide mai, traccheggia troppo con la palla perdendo spesso tempi di gioco: che non sia al 100 per cento della forma è piuttosto evidente, ma riesce comunque a trovare un goal che gli dà morale