Champions a rischio sospensione? La Francia vieta le trasferte europee

0
330

Dalla Francia arrivano sconfortati notizie in ottica Champions League. Sembra infatti siano vietare le trasferte europee ai club di rugby

Juventus
Uefa Champions League (Getty Images)

A causa della pandemia da Covid-19 la Francia ha deciso di vietare le trasferte europee ai club di rugby: ora i club francesi impegnati in Champions League e Eurpa League (Psg e Lille) sono in ansia per quella che potrebbe essere la sospensione della competizione. L’ormai inarrestabile incubo del Coronavirus non sembra ancora aver smesso di aleggiare pericolosamente sopra il mondo dello sport. E ancora una volta il calcio potrebbe pagarne le conseguenze.

LEGGI ANCHE>>>Juventus-Napoli non si gioca mai. ADL vuole rinviare anche la Supercoppa

Champions a rischio sospensione? La Francia vieta le trasferte europee

juventus lione
champions league

L’avanzarsi del contagio non sembra essere cessato. Ad esempio in Premier League stanno riemergendo prepotentemente casi di Covid-19 tra i vari club inglesi, Champions ed Europa League potrebbero veder rivoluzionato il loro calendario ancora una volta. La Uefa, infatti, sta osservando con attenzione quella che ad esempio sta accadendo con il rugby. Stando alle ultime notizie il governo francese sarebbe intervenuto drasticamente sulla questione vietando le trasferte europee alle squadre di rugby, proprio per salvaguardare il rischio di contagio. Ora, l’Epcr, l’ente che organizza Champions Cup e Challenge Cup, non ha potuto far altro che sospendere, proprio come successe con i vari campionati di calcio, le coppe di rugby e rinviare le partite in programma a fine mese a data da destinarsi.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, Gomez vuole una big: ha deciso

Il vero timore, adesso, è delle squadre francesi della Ligue 1. Un problema per il Paris Saint Germain, impegnato negli ottavi di Champions League contro il Barcelloona (il 16 febbraio in Spagna) e il Lille, in campo in Europa League contro l’Ajax (il 25 febbraio in Olanda).

C’è da dire che, almeno per il momento, il rischio è ancora molto basso, ovvero quello della sospensione dei match, ma bisogna comunque ricordare che proprio con l’avanzare della pandemia la Francia fu (lo scorso anno) l’unico stato tra i cinque grandi campionati europei a sospendere la competizione proclamando un campione aritmeticamente.