Dybala tra rinnovo e infortunio: la Juventus ora riflette sul da farsi

0
905

Juventus, Dybala e la grana rinnovo. L’attaccante argentino si sta ristabilendo dall’infortunio al collaterale, ma il suo futuro è incerto

Juventus
Dybala, Juventus @Getty

Juventus Dybala infortunio rinnovo/ Non è stata nel segno della Joya questa prima parte di stagione. L’attaccante argentino, infatti, tra un rinnovo ancora da formalizzare e una condizione fisica che definire precaria sarebbe soltanto un eufemismo, ha faticato non poco ad inserirsi negli schemi di Andrea Pirlo. E non è un caso che il Maestro gli abbia preferito in più di una circostanza Alvaro Morata, che ha avuto un impatto devastante nella realtà che lo ha consacrato a livelli internazionali altissimi alcuni anni or sono.

Leggi anche–>Calciomercato Juventus, nervi tesi con Fonseca: si riapre la trattativa

Il processo di guarigione dell’argentino è quasi giunto al suo capitolo conclusivo: come è possibile apprendere dal sito ufficiale della Juventus, infatti, il numero 10 ha smaltito quasi del tutto i postumi dell’infortunio al collaterale rimediato in occasione della gara contro il Sassuolo. Il lavoro differenziato sta portando i suoi frutti, e tra qualche giorno potrebbe essere nuovamente aggregato in gruppo.

Calciomercato Juventus, rinnovo Dybala: gli ultimi aggiornamentiJuventus

Una buona notizia per Pirlo, che avrà bisogno sicuramente della fantasia e della qualità dell’ex Palermo per riuscire a recuperare punti preziosi in chiave scudetto. Tuttavia, ad agitare l’ambiente, c’è anche il discorso relativo al rinnovo del contratto di Dybala in scadenza nell’estate del 2022. Le parti al momento sono ancora ferme sulle rispettive posizioni: la Juve non intende smuoversi dall’offerta di un quadriennale a circa 10 milioni più bonus a stagione, ben lontana dalla richiesta della Joya, che si attesta sui 15 milioni. Ci sarà bisogno di un grande lavoro di diplomazia per ricucire questa discrepanza di richieste.

Leggi anche–>Calciomercato Juventus, rispunta il sogno Isco: 15 milioni sul piatto