Amazon, niente offerta alla Serie A. De Siervo: «Avrebbe cambiato tutto»

0
227

L’ad della Lega di Serie A De Siervo: «No ad Amazon perché non si possono stravolgere le modalità cui i nostri spettatori sono abituati. Vi dico le altre offerte».

diritti tv Serie A
Diritti tv

«Non è successo nulla che non avessi previsto, sapevamo che Amazon aveva chiesto un pacchetto sul modello del campionato inglese, che avrebbe stravolto la nostra strategia. Non abbiamo voluto modificare il nostro approccio al mercato. Questo perché non si possono stravolgere le modalità cui i nostri spettatori sono abituati. in più la loro politica è un progetto di un prodotto che pone al centro più il marketing che il prodotto stesso. Avremmo accolto con le giuste adesioni ma solo se avesse aderito alle nostre modalità. Hanno investito il loro budget nella Champions League. Dazn? È diventato in alcuni mercati la piattaforma dominante, vuole sostituire nel ruolo dominante il ruolo avuto da Sky, che però ha i mezzi per raggiungere e superare un’offerta comunque alta». Sono parole dell’ad della Lega di Serie A De Siervo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, strada in salita per l’asso brasiliano

Niente Amazon per la Serie A

Juventus
Allianz Stadium (Getty Images)

La Serie A non sarà pertanto visibile su Amazon. «Se può rientrare? Le strade sono infinite, c’è la possibilità di rapporto tra chi acquista un pacchetto e soggetti terzi – spiega De Siervo -. Sky, Dazn, Mediapro ed Eurosport, sono queste quattro le offerte che sono state presentate per i diritti tv della Serie A 2021/24. Oggi si sono aperte le buste dei broadcaster tradizionali, ora comincerà la trattativa privata a partire dal 5 febbraio, con le offerte definitive che saranno aperte l’8 febbraio».